Circuito Cinema - Sala Truffaut

Ottobre - Dicembre 2014

Prima visione
16/10/2014 - 21.00

Felice chi è diverso


(Italia 2014) di Gianni Amelio - 93’

Attraverso le parole dei giornali e le immagini di repertorio della televisione, viene raccontata la battaglia combattuta contro l’omosessualità in Italia nella seconda metà del novecento.

16/10/2014 - 21.00

INCONTRO CON GIANNI AMELIO


Incontro con l'autore al termine del film "FELICE CHI È DIVERSO"

Prima visione
17/10/2014 - 21,15

Altman


(Canada 2013) di Ron Mann - 95’

“Come sono i suoi principi morali?”, “Traballanti. E i suoi?”. Sono le prime battute che si scambiano Robert Altman, allora giovane regista di telefilm a basso costo, e una attrice del cast, Kathryn Reed, da quel momento sua moglie.

Prima visione
18/10/2014 - 22.30
19/10/2014 - 20.30

Class Enemy


(Slovenia 2014) di Rok Bicek - 112’

Class Enemy è un grande film sloveno, presentato alla Settimana della Critica a Venezia 2013, del giovane regista Rok Bicek, alla sua opera prima e già matura. Una classe di liceo della Slovenia contemporanea e un professore di tedesco. L’una contro l’altro. Senza tregua.

Prima visione
18/10/2014 - 20.30
19/10/2014 - 18.30

Pasolini


(Francia/Italia/Belgio 2014) di Abel Ferrara - 87’

L’ultimo giorno e mezzo di vita di Pasolini. Abel ferrara mostra, come attraverso una lente, con dolcezza compassionevole, temi e percorsi di una vita intera. La poesia, l’impegno politico, l’impetuosità civile, i legami familiari, i libri da finire (“Petrolio”), i film ancora da girare (“Porno Teo Kolossal”) o da rifinire (“Salò”), la sessualità e la morte oscura nel deserto di Ostia.

Prima visione
22/10/2014 - 21.15

In Bloom


(Georgia/Germania/Francia 2013) di Nana Ekvtimishvili, Simon Groß - 102’

Tbilisi, 1992. Eka e Natia hanno quattordici anni e la loro quotidianità si snoda tra pomeriggi con le amiche e liti rancorose nella lunga fila per il pane, corteggiamenti e attenzioni da respingere, famiglie devastate dall’alcool e lontananze forzate.

Prima visione
23/10/2014 - 21.15

Racconti d'amore


(Italia 2013) di Elisabetta Sgarbi - 78’

Sempre difficile rendere visive le parole. E soprattutto la poesia. Elisabetta Sgarbi ci riesce, in questo delicato lavoro in cui temi vastissimi quali la Memoria e la Resistenza si fanno espressione del singolo individuo e vengono declinati attorno a luoghi – come quelli del Ferrarese e del Polesine, territori d’affezione per eccellenza della regista – che generalmente rimangono a loro estranei.

24/10/2014 - 21.15

I 400 colpi

(Les 400 coups )
(Francia 1959) di François Truffaut - 100’

Circondato da un ambiente ostile, figlio indesiderato e studente incompreso, Antoine Doinel (Jean-Pierre Léaud) si difende come può: marina la scuola, racconta bugie, compie qualche furto.

Prima visione
25/10/2014 - 19.00
26/10/2014 - 18.30

Pasolini


(Francia/Italia/Belgio 2014) di Abel Ferrara - 87’

L’ultimo giorno e mezzo di vita di Pasolini. Abel ferrara mostra, come attraverso una lente, con dolcezza compassionevole, temi e percorsi di una vita intera. La poesia, l’impegno politico, l’impetuosità civile, i legami familiari, i libri da finire (“Petrolio”), i film ancora da girare (“Porno Teo Kolossal”) o da rifinire (“Salò”), la sessualità e la morte oscura nel deserto di Ostia.

Prima visione
25/10/2014 - 21.00
26/10/2014 - 20.30

Class Enemy


(Slovenia 2014) di Rok Bicek - 112’

Class Enemy è un grande film sloveno, presentato alla Settimana della Critica a Venezia 2013, del giovane regista Rok Bicek, alla sua opera prima e già matura. Una classe di liceo della Slovenia contemporanea e un professore di tedesco. L’una contro l’altro. Senza tregua.

Prima visione
29/10/2014 - 21.15

Frances Ha


(USA 2012) di Noah Baumbach - 86’

Il film è scandito in capitoli corrispondenti ai domicili della protagonista, ventisettenne senza fissa dimora né lavoro stabile né compagno di vita, che asseconda il fato e il languire delle finanze spostandosi di casa in casa nella Grande Mela; ma è interamente ambientato nell’intercapedine, nel décalage incolmabile tra la vita come vorremmo che fosse e quella che realmente è.

Prima visione
30/10/2014 - 21.15

Le cose belle


(Italia 2013) di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno - 88’

“Napule è mille culure”, cerchiamo di capire quali. La bellezza di Napoli è come quella di Marsiglia: non si può fotografare, solo condividere. E a condividerla prova questo notevole film, che racconta di ragazzi e ragazze che non si arrendono, nonostante la disillusione.

30/10/2014 - 21.15

INCONTRO CON AGOSTINO FERRENTE


Incontro con l'autore al termine del film "LE COSE BELLE"

Prima visione
31/10/2014 - 21.15

Frank


(Irlanda/Gran Bretagna 2014) di Lenny Abrahamson - 95’

Per un giovane aspirante musicista è una fortuna finire a suonare con Frank (Michael Fassbender), o un terribile guaio? Perché Frank non è solo il leader di una band d’avanguardia dal nome impronunciabile, i Soronprfbs. Frank non è solo un genio della musica. Frank ha un vezzo inquietante: porta una gigantesca maschera di cartapesta.

Prima visione
01/11/2014 - 21.15
02/11/2014 - 18.30 / 20.30

Io sto con la sposa


(Italia/Palestina 2014) di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry - 89'

Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia.

Prima visione
05/11/2014 - 21.15

The Best Bar in America


(USA 2009) di Damon e Eric W. Ristau - 88’

Il film, che ha vinto la prima edizione del Motorcycle Film Festival di New York, narra la storia di Sanders, uno scrittore che in sella a un sidecar camuffato da special su base Bmw ha l’arduo compito di recensire tutti i bar del west.

Prima visione
06/11/2014 - 21.15

La voce di Berlinguer


(Italia 2013) di Mario Sesti e Theo Teardo - 52’

Filmati d’epoca e tracce di memoria: si parla di “questione morale” e la voce inconfondibile del Politico Italiano scandisce parole a cui bisognava credere. 11 giugno 1984, Enrico Berlinguer muore a Padova, dopo un malore che l’ha colpito in pieno comizio elettorale quattro giorni prima.

07/11/2014 - 21.15

Gioventù bruciata

(Rebel Without a Cause )
(Usa 1955) di Nicholas Ray - 111’

Figlio unico di buona famiglia, Jim Stark (James Dean) non avrebbe alcun motivo, agli occhi dell’America calvinista degli anni Cinquanta, per ribellarsi al mondo degli adulti.

Prima visione
08/11/2014 - 19.00 / 21.00
09/11/2014 - 17.00 / 19.00

Io sto con la sposa


(Italia/Palestina 2014) di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry - 89'

Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia.

Prima visione
09/11/2014 - 21.00

Se chiudo gli occhi non sono più qui


(Italia 2014) di Vittorio Moroni - 85’

In una provincia anestetizzata e disumana, livida e inerte come pietra, Kiko si fa male da solo per attutire un dolore più profondo, quello della morte accidentale del padre.

Prima visione
09/11/2014 - 21.00

INCONTRO CON VITTORIO MORONI


Incontro con l'autore al termine del film "SE CHIUDO GLI OCCHI NON SONO PIÙ QUI"

Prima visione
12/11/2014 - 21.15

Pelo Malo


(Venezuela 2013) di Mariana Rondón - 93’

In un megastruttura abitativa della periferia di Caracas, Junior, nove anni, vive con la giovane madre Marta, vedova e disoccupata.

12/11/2014 - 17,30

Gioventù bruciata

(Rebel Without a Cause )
(Usa 1955) di Nicholas Ray - 111’

Figlio unico di buona famiglia, Jim Stark (James Dean) non avrebbe alcun motivo, agli occhi dell’America calvinista degli anni Cinquanta, per ribellarsi al mondo degli adulti.

Prima visione
13/11/2014 - 21.15

Nuovi comizi d'amore


(Italia 2014) di Italo Spinelli - 76’

Quasi cinquanta anni dopo il documentario di Pasolini, Spinelli ripercorre il nostro paese, da Palermo a Milano, spinto dallo stesso desiderio di conoscere, di indagare.

14/11/2014 - 21.15

Chinatown


(Usa 1974) di Roman Polanski - 130’

Il detective J.J. Gittes (Jack Nicholson) investiga su delitti e speculazioni edilizie a Los Angeles.

15/11/2014 - 21.15
16/11/2014 - 18.30 / 20.30

Ritorno a L'Avana

(Retour à Ithaque)
(Francia 2014) di Laurent Cantet - 90'

Sopra una terrazza che domina i tetti di L’Avana, baciati dalla luce calda del sole, cinque amici si ritrovano per celebrare il ritorno di Amadeo dopo sedici anni di esilio a Madrid. Dal tramonto all’alba i cinque ballano, ridono, bevono, ricordano la giovinezza trascorsa insieme e si raccontano le proprie vite.

19/11/2014 - 17.30

Chinatown


(Usa 1974) di Roman Polanski - 130’

Il detective J.J. Gittes (Jack Nicholson) investiga su delitti e speculazioni edilizie a Los Angeles.

Prima visione
19/11/2014 - 21.15

Corpo a corpo


(Italia 2014) di Mario Brenta e Karine De Villers - 90'

Pippo Delbono è un autore, regista e attore dall’approccio integrale: il suo palcoscenico è come un cantiere, dove nulla è stabilito a priori e molto è affidato all’improvvisazione, al dialogo e all’ispirazione del momento.

20/11/2014 - 21.00

INCONTRO CON CRISTINA SARDO


Incontro con la montatrice e produttrice al termine del film "LA ZUPPA DEL DEMONIO"

Prima visione
20/11/2014 - 21.00

La zuppa del demonio


(Italia 2014) di Davide Ferrario - 80’

Un film sull’idea del progresso nel Novecento, come dice il sottotitolo. E più nello specifico, un film sull’acciaio, “la zuppa del diavolo” secondo Dino Buzzati, il materiale che per un secolo ha rappresentato l’utopia italiana di un avvenire di benessere nel segno della grande impresa e della tecnica.

21/11/2014 - 21.15

Per un pugno di dollari


(Italia/Spagna/Germania Ovest 1964) di Sergio Leone - 100’

Un pistolero solitario senza nome (Clint Eastwood) arriva su un mulo in una cittadina messicana di frontiera, divisa in due fazioni violente, e vende i suoi servizi al miglior offerente, mettendo gli uni contro gli altri.

Prima visione
22/11/2014 - 21.15
23/11/2014 - 18.00 / 20.30

Sils Maria

(Clouds of Sils Maria)
(Francia 2014) di Olivier Assayas - 124'

Un film complesso e traslucido, che s’inoltra nel mistero della presenza dell’attore innervando un discorso sulla creazione del cinema nel mito del film di montagna di Arnold Fanck. Nel corpo di Juliette Binoche, Assayas osserva come in uno specchio l’epifania di una mutazione.

26/11/2014 - 21.15

Falstaff

(Campanadas a medianoche)
(Spagna/Svizzera 1965) di Orson Welles - 113’

Nell’Inghilterra del 1408, Hal (Keith Baxter), figlio di Enrico IV (John Gielgud) ed erede al trono, preferisce la taverna della signora Quickly (Margaret Rutherford) e l’amicizia di sir John Falstaff (Orson Welles), inesauribile raccontatore di frottole e consumatore di vino di Spagna, alla reggia e alla compagnia dei suoi pari

Prima visione
27/11/2014 - 21.15

Il Segreto


(Italia 2013) di cyop&kaf - 89’

Il 17 gennaio a Napoli si celebra la “festa d’o cippo di Sant’Antonio”, che accende la città di falò. Bande di ragazzi dei Quartieri Spagnoli gareggiano a chi incendia il mucchio di legna più grosso, e i rami secchi sono quelli di dozzine e dozzine di alberi di Natale in disuso dall’Epifania

28/11/2014 - 21.15

Per qualche dollaro in più


(Italia/Spagna/Germania Ovest 1965) di Sergio Leone - 127’

Due pistoleri abilissimi – il Monco (Clint Eastwood) e l’ex colonnello Mortimer (Lee Van Cleef) – sono sulle tracce di un crudele desperado messicano, l’Indio (Gian Maria Volonté), e della sua banda

Prima visione
29/11/2014 - 21.15
30/11/2014 - 18.00 / 20.30

Viviane

(Gett)
(Germania/Francia/Israele 2014) di Ronit Elkabetz, Shlomi Elkabetz - 115’

Nel tribunale religioso di una località israeliana non specificata si esamina la richiesta di divorzio di Viviane Amsalem, che da tre anni ha lasciato il domicilio coniugale per incompatibilità col marito Elisha e risiede nel frattempo presso parenti.

Prima visione
03/12/2014 - 21.15

La pazza della porta accanto - Conversazione con Alda Merini


(Italia 2013) di Antonietta De Lillo - 74’

“Io sono una donna molto facile, molto normale, hanno fatto una costruzione enorme ma in fondo sono una persona di tutti i giorni, sono proprio la pazza della porta accanto” (Alda Merini).

04/12/2014 - 21.00

INCONTRO CON GIANFRANCO PANNONE


Incontro con l'autore al termine del film "SUL VULCANO" 

Prima visione
04/12/2014 - 21.00

Sul Vulcano


(Italia 2014) di Gianfranco Pannone - 90’

Tre storie per raccontare il rapporto tra il Vesuvio e l’umanità che popola le sue pendici. Quella di Maria e della sua azienda florovivaistica ai piedi di una villa vesuviana, di Matteo, artista che dipinge utilizzando la lava del vulcano, di Yole, cantante neo-melodica la cui devozione per la Madonna rasenta l’idolatria.

05/12/2014 - 21.15

Il buono, il brutto, il cattivo


(Italia 1966) di Sergio Leone - 178’

Durante la guerra di Secessione americana, tre avventurieri – Joe il Biondo detto il buono (Clint Eastwood), Tuco detto il brutto (Eli Wallach) e Sentenza detto il cattivo (Lee Van Cleef) – sono alla ricerca di un carico d’oro scomparso.

Prima visione
06/12/2014 - 21.15
07/12/2014 - 18.30 / 21.00

Viviane

(Gett)
(Germania/Francia/Israele 2014) di Ronit Elkabetz, Shlomi Elkabetz - 115’

Nel tribunale religioso di una località israeliana non specificata si esamina la richiesta di divorzio di Viviane Amsalem, che da tre anni ha lasciato il domicilio coniugale per incompatibilità col marito Elisha e risiede nel frattempo presso parenti.

Prima visione
08/12/2014 - 18.00 / 20.30

Viviane

(Gett)
(Germania/Francia/Israele 2014) di Ronit Elkabetz, Shlomi Elkabetz - 115’

Nel tribunale religioso di una località israeliana non specificata si esamina la richiesta di divorzio di Viviane Amsalem, che da tre anni ha lasciato il domicilio coniugale per incompatibilità col marito Elisha e risiede nel frattempo presso parenti.

Prima visione
10/12/2014 - 21.15

Good Vibrations


(Gran Bretagna/Irlanda 2012) di Lisa Barros D’Sa e Glenn Leyburn - 102’

Il film è ambientato nella Belfast degli anni ’70, nel periodo in cui la città era al centro degli scontri tra Inghilterra e Irlanda. Il protagonista, Terry Hooley, mentre i suoi amici imbracciano le armi per contrastare gli inglesi, apre, nella parte della città più tormentata degli scontri tra opposte fazioni, il negozio di dischi Good Vibrations.

Prima visione
11/12/2014 - 21.00

9X10 Novanta


(Italia 2014) di Marco Bonfanti, Claudio Giovannesi, Alina Marazzi, Pietro Marcello e Sara Fgaier, Giovanni Piperno, Costanza Quatriglio, Paola Randi, Alice Rohrwacher, Roland Sejko - 94’

Nove registi per un grande archivio. Nel 2014 l’Istituto Luce ha compiuto novant’anni. Una lunga storia che ha accompagnato l’Italia attraverso il cinema e quel patrimonio di immagini unico al mondo che è l’Archivio Luce.

11/12/2014 - 21.00

INCONTRO CON PAOLA RANDI


Incontro con l'autore al termine del film "9X10 NOVANTA"

12/12/2014 - 21.15

Tempi moderni

(Modern Times)
(Usa 1936) di Charlie Chaplin - 87’

Impazzito per i forsennati ritmi di lavoro alla catena di montaggio, Charlot (Charlie Chaplin) finisce in ospedale e quando ne esce non ha più lavoro.

Prima visione
13/12/2014 - 21.15
14/12/2014 - 18.00 / 20.30

Mommy


(Canada 2014) di Xavier Dolan - 139’

Lui era stato crocifisso nel videoclip “College Boy”, girato da Dolan per gli Indochine. Ora è un giovane iperattivo, iroso, irruente come il cinema che ne accoglie i tumulti, un cinema che non vuole conoscer misura, che non vuol contenere lo strabordio delle emozioni. Lei è “mommy”, la madre che non è stata uccisa in “J’ai tué ma mère”, la donna sola che cerca di accudirlo, che perde il lavoro, che è stremata dalla foga di lui, atterrita dallo sciacallaggio anaffettivo del mondo.

17/12/2014 - 21.15

The Lady - L'amore per la libertà

(The Lady)
(Francia/Gran Bretagna 2011) di Luc Besson - 132’
Prima visione
18/12/2014 - 21.15

Halimin put


(Croazia/Slovenia/Bosnia-Erzegovina/Germania/Serbia 2012) di Arsen Anton Ostojić - 105’

Dopo la fine della guerra in Bosnia, Halima, una contadina di un remoto villaggio musulmano, decide di ritrovare i resti di suo marito e di suo figlio, catturati dalle forze paramilitari serbe e giustiziati.

Prima visione
19/12/2014 - 21.15

Water


(Palestina/Israele 2012) di Yael Perlov, Nir Sa’Ar e Maya Sarfaty, Yona Rozenkier, Mohammad Bakri, Ahmad Barghouti, Pini Tavger, Tal Haring - 120’

Uno straordinario progetto cinematografico che unisce cinque registi israeliani e tre palestinesi in un film di sette cortometraggi che raccontano in modo diverso l’acqua, ma soprattutto la difficile convivenza dei due popoli.

Prima visione
20/12/2014 - 21.15
21/12/2014 - 17.45 / 20.30

Mommy


(Canada 2014) di Xavier Dolan - 139’

Lui era stato crocifisso nel videoclip “College Boy”, girato da Dolan per gli Indochine. Ora è un giovane iperattivo, iroso, irruente come il cinema che ne accoglie i tumulti, un cinema che non vuole conoscer misura, che non vuol contenere lo strabordio delle emozioni. Lei è “mommy”, la madre che non è stata uccisa in “J’ai tué ma mère”, la donna sola che cerca di accudirlo, che perde il lavoro, che è stremata dalla foga di lui, atterrita dallo sciacallaggio anaffettivo del mondo.

Prima visione
22/12/2014 - 21.15
23/12/2014 - 21.15

Mommy


(Canada 2014) di Xavier Dolan - 139’

Lui era stato crocifisso nel videoclip “College Boy”, girato da Dolan per gli Indochine. Ora è un giovane iperattivo, iroso, irruente come il cinema che ne accoglie i tumulti, un cinema che non vuole conoscer misura, che non vuol contenere lo strabordio delle emozioni. Lei è “mommy”, la madre che non è stata uccisa in “J’ai tué ma mère”, la donna sola che cerca di accudirlo, che perde il lavoro, che è stremata dalla foga di lui, atterrita dallo sciacallaggio anaffettivo del mondo.

Prima visione
25/12/2014 - 17.45 / 20.30
26/12/2014 - 17.45 / 20.30

Mommy


(Canada 2014) di Xavier Dolan - 139’

Lui era stato crocifisso nel videoclip “College Boy”, girato da Dolan per gli Indochine. Ora è un giovane iperattivo, iroso, irruente come il cinema che ne accoglie i tumulti, un cinema che non vuole conoscer misura, che non vuol contenere lo strabordio delle emozioni. Lei è “mommy”, la madre che non è stata uccisa in “J’ai tué ma mère”, la donna sola che cerca di accudirlo, che perde il lavoro, che è stremata dalla foga di lui, atterrita dallo sciacallaggio anaffettivo del mondo.

Prima visione
27/12/2014 - 17.45 / 20.30
28/12/2014 - 17.45 / 20.30

Mommy


(Canada 2014) di Xavier Dolan - 139’

Lui era stato crocifisso nel videoclip “College Boy”, girato da Dolan per gli Indochine. Ora è un giovane iperattivo, iroso, irruente come il cinema che ne accoglie i tumulti, un cinema che non vuole conoscer misura, che non vuol contenere lo strabordio delle emozioni. Lei è “mommy”, la madre che non è stata uccisa in “J’ai tué ma mère”, la donna sola che cerca di accudirlo, che perde il lavoro, che è stremata dalla foga di lui, atterrita dallo sciacallaggio anaffettivo del mondo.

Prima visione
29/12/2014 - 21.15
30/12/2014 - 21.15

Mommy


(Canada 2014) di Xavier Dolan - 139’

Lui era stato crocifisso nel videoclip “College Boy”, girato da Dolan per gli Indochine. Ora è un giovane iperattivo, iroso, irruente come il cinema che ne accoglie i tumulti, un cinema che non vuole conoscer misura, che non vuol contenere lo strabordio delle emozioni. Lei è “mommy”, la madre che non è stata uccisa in “J’ai tué ma mère”, la donna sola che cerca di accudirlo, che perde il lavoro, che è stremata dalla foga di lui, atterrita dallo sciacallaggio anaffettivo del mondo.