Circuito Cinema - Sala Truffaut

Marzo - Maggio 2013

20/03/2013 - 22.30

Kosovo vs Kosovo


(Italia 2012) di Valerio Bassan e Andrea Legni - 52'

Un viaggio attraverso i paradossi e le contraddizioni dell’ultimo stato nato in Europa.

20/03/2013 - 21.30

Palestina per principianti


(Italia 2012) di Francesco Merini - 60'

Zimmy ama fare due cose nella vita: suonare il basso con la sua band, i Lou del Bello’s, e starsene nella sua amata città, Bologna.

20/03/2013 - 21

Incontro con Francesco Merini


Presentazione del film "Palestina per Principianti"

Prima visione
21/03/2013 - 21.15

Un'estate da Giganti

(Les géants)
(Francia, Belgio, Lussemburgo 2011) di Bouli Lanners - 85'

Zaini in spalla, Zak e Seth, due ragazzini di Bruxelles, si avviano a trascorrere l’estate nella casa di campagna del nonno scomparso da poco

Prima visione
22/03/2013 - 21.15

Hell Ride


(USA 2008) di Larry Bishop - 80'

Due gang di feroci bikers in guerra tra loro.

22/03/2013 - 21

L'Intoccabile


(Italia 2011) di Chicco Salimbeni - 15'

Divertente cortometraggio spaghetti-western

22/03/2013 - 18.30

Inaugurazione della Mostra 'IL VERDE DOPO'


Iaugurazione della mostra di fotografia di Gian Luca Muratori "IL VERDE DOPO. DAI MOTORI ALL'ALBERO"

Prima visione
23/03/2013 - 20.45 / 22.30
24/03/2013 - 18.45 / 20.30

L'amore inatteso

(Qui a envie d'être aimé?)
(Francia 2013) di Anne Giafferi - 89'

Antoine è un brillante quarantenne. Sposato con Claire, padre di due figli, conduce una vita agiata in una Parigi illuminista e intellettuale. In seguito a un colloquio con l’insegnante del figlio Arthur, Antoine inizia a frequentare, senza alcuna convinzione, la catechesi di una parrocchia. 

 

27/03/2013 - 22.30

Come Prima, Più di Prima, Mi Amerò


(Italia 2012) di Alessandro Capitani - 50'

Quale cuore batte dietro un seno al silicone? Qual è il vero volto che si nasconde dietro a maschere ricostruite grazie al bisturi?

27/03/2013 - 21.15

A Casa Non Si Torna


(Italia 2012) di Lara Rongoni e Giangiacomo De Stefano - 60'

Ci sono lavori considerati maschili che le donne svolgono già da tempo. Lavori duri e massacranti che testimoniano la caparbietà e il coraggio di alcune donne che, nel silenzio generale, continuano a superare i limiti imposti da un malinteso senso comune.

Prima visione
28/03/2013 - 21.15

Buon anno Sarajevo

(Djeca)
(Bosnia-Herzegovina/Germania/Francia/Turchia 2012) di Aida Begić - 90'

Il rapporto tra due fratelli, la ventitreenne Rahima e il quattordicenne Nedim, sullo sfondo della Sarajevo anni Novanta, ancora segnata dalla guerra di Bosnia. 

29/03/2013 - 21.15

Angeli dell'inferno sulle ruote

(Hells Angels On Wheels)
(Usa 1967) di Richard Rush - 100'

Poet, giovane addetto ad un distributore di benzina, decide di abbandonare il lavoro per unirsi a una banda di teppisti in motocicletta e partecipare agli scontri con le bande rivali. 

30/03/2013 - 21.15
31/03/2013 - 18.30 / 20.30

Il figlio dell'altra

(Le fils de l'Autre)
(Francia 2012) di Lorraine Lévy - 105'

A dispetto dell’incapacità da parte del corpo politico di dare risposte concrete e propositive al conflitto arabo/israeliano, il cinema non sta certo a guardare e propone modelli positivi cui ispirarsi.

01/04/2013 - 18.30 / 20.30

Il figlio dell'altra

(Le fils de l'Autre)
(Francia 2012) di Lorrain Lévy - 105'

A dispetto dell’incapacità da parte del corpo politico di dare risposte concrete e propositive al conflitto arabo/israeliano, il cinema non sta certo a guardare e propone modelli positivi cui ispirarsi. 

Prima visione
03/04/2013 - 21.15

God Save the Green


(Italia 2012) di Michele Mellara e Alessandro Rossi - 72'

Storie di gruppi di persone che, in tutto il mondo e attraverso il verde urbano, hanno dato un nuovo senso alla parola comunità ed allo stesso tempo hanno cambiato in meglio il tessuto sociale e urbano in cui vivono, ridefinendo la propria esistenza.

 

04/04/2013 - 21

Incontro con Olivier Assayas


Incontro con l'autore al termine del film "QUALCOSA NELL'ARIA"

04/04/2013 - 21

Qualcosa nell'aria

(Après mai)
(Francia 2012) di Olivier Assayas - 122'

L’ultimo film di Assayas, premiato a Venezia, porta a sintesi tutti i motivi cari del regista: in particolare, riesce a trasferire la dimensione critica e citazionistica in una pratica poetica che va in direzione opposta, alla ricerca dell’emozione, del gesto, dell’autenticità di rappresentazione. 

 

Prima visione
05/04/2013 - 21.15

Biker Boyz


(Usa 2003) di Reggie Rock Bythewood - 100'

Smoke (Laurence Fishburne) è l’imbattuto campione delle corse clandestine di moto. Il suo predominio è minacciato da Kid, giovane prodigio delle due ruote. 

Prima visione
06/04/2013 - 21.15

Carlos - prima parte

(Carlos)
(Francia/Germania 2010) di Olivier Assayas - 110'

Girato con uno stile asciutto e modernissimo, prediligendo una fotografia estremamente luminosa che nella maggior parte dei casi crea un effetto di totale straniamento fisico e temporale dell’azione, Carlos è un’opera storicamente accurata e dettagliatissima e racconta l’avventurosa vita di Ilich Ramírez Sánchez, nome di battaglia Carlos, terrorista internazionale al soldo della causa palestinese o di qualunque causa anticapitalista. Tra l’inizio degli anni Settanta e la metà degli anni Ottanta, Sanchez si è reso protagonista o è stato implicato in molte delle più spettacolari, ma anche inutilmente e vigliaccamente sanguinose, azioni eversive che hanno segnato l’Europa e il Medio Oriente.

Prima visione
07/04/2013 - 20.30

Carlos - terza parte

(Carlos)
(Francia/Germania 2010) di Olivier Assayas - 110'

La squadra di Carlos, che risiede a Budapest ed è protetta dalla Siria, mantiente dei contatti con vari clienti interessati ai loro "servizi", tra i quali la Romania di Ceauşescu e la Libia.

Prima visione
07/04/2013 - 18.30

Carlos - seconda parte

(Carlos)
(Francia/Germania 2010) di Olivier Assayas - 110'

La seconda parte racconta una delle più impressionanti operazioni terroristiche di tutti i tempi: la presa in ostaggio dei ministri del petrolio delle nazioni dell'OPEC durante la loro conferenza a Vienna.

10/04/2013 - 21

Incontro con Stefano Cattini


Presentazione del film "L'ORA BLU"

Prima visione
10/04/2013 - 21

L'ora blu


(Italia 2012) di Stefano Cattini - 67'

La paziente e ostinata costruzione di un’intima utopia da parte di una coppia che decide di trasferirsi nella Maremma toscana. 

Prima visione
10/04/2013 - 22.30

Ortobello - Primo concorso di bellezza per orti


(Italia 2012) di Marco Landini e Gianluca Marcon - 32'

Al centro sociale per anziani Casa del Gufo va in scena la prima edizione di “Ortobello”, una gara di bellezza per orti. 

Prima visione
11/04/2013 - 21.15

L'heure d'été


(Francia 2007) di Olivier Assayas - 100'

Nella bella dimora di famiglia, immersa nella natura, Frédéric, Adrienne, Jérémie e le rispettive famiglie festeggiano i settantacinque anni della madre, donna colta e raffinata, vissuta nel mito dello zio, importante pittore e collezionista. 

 

Prima visione
12/04/2013 - 21.15

The Brown Bunny


(Usa 2005) di Vincent Gallo - 90’

Il viaggio di Bud Clay, anima persa tormentata da un amore finito, comincia nel New Hampshire, dove ha appena concluso una gara motociclistica. 

13/04/2013 - 21.15
14/04/2013 - 18.45 / 20.30

Spring Breakers - Una vacanza da sballo

(Spring Breakers)
(Usa 2012) di Harmony Korine - 92'

È vero, quella di Candy, Brit, Cotty e Faith è una vacanza da sballo. Sesso, droga e dubstep: la pausa di primavera ideale, basta raccattare qualche spiccio rapinando un fast food e via verso spiagge dorate, cocktail, musica da spaccare i timpani e incontri eccitanti che si palesano nel sorriso cromato del gangster James Franco.

Prima visione
17/04/2013 - 22.30

I giorni scontati


(Italia 2012) di Germano Maccioni - 54'

Alle porte di Milano esiste un carcere dove, a detta di tutti, ma soprattutto di chi lo vive, “le cose funzionano”. 

Prima visione
17/04/2013 - 21.15

Nadea e Sveta


(Italia 2012) di Maura Delpero - 62'

Come molte donne moldave, Nadea e Sveta sono emigrate in Italia per ragioni economiche. 

 

18/04/2013 - 21.15

Clean


(Francia/Canada/Gran Bretagna 2004) di Olivier Assayas - 110’

Dopo la morte per overdose del suo compagno rockstar, Emily tenta di ricostruirsi la vita dopo sei mesi di prigione: deve liberarsi dalla droga, vincere la diffidenza di tanti, incidere un disco, ritrovare un rapporto con il figlioletto. 

19/04/2013 - 21.15

Rusty il selvaggio

(Rumble Fish )
(Usa 1983) di Francis Ford Coppola - 91'

Uno dei film più belli di Coppola, un cult movie che racconta la storia di Rusty (Matt Dillon), giovanissimo capobanda di una gang di ladruncoli dell’Oklahoma, del suo desiderio disperato di evasione dall’angusta realtà della cittadina e della sua adorazione per il fratello maggiore, il mitico Motorcycle Boy (Mickey Rourke).

Prima visione
20/04/2013 - 21.15
21/04/2013 - 18.30 / 20.30

11 settembre 1683


(Italia 2013) di Renzo Martinelli - 120'

Marco, monaco e predicatore di Aviano, arringa le folle, fa miracoli e legge le stelle (comete). Difensore della cristianità e sostenitore dell’unica Luce, diversi anni prima è stato strappato alla morte da Kara Mustafa, oggi Gran Visir dell’Impero Ottomano deciso a marciare verso Vienna e contro gli infedeli occidentali. 

Prima visione
24/04/2013 - 21.15
25/04/2013 - 18.30 / 20.30

Bellas Mariposas


(Italia 2012) di Salvatore Mereu - 100'

Cate ha 11 anni, tanti fratelli e un padre pezzemmerda. Vive alla periferia di Cagliari, ma vorrebbe fuggire: sogna di fare la cantante, non vuole finire come sua sorella Mandarina, rimasta incinta a tredici anni, o come Samantha, la ragazza oggetto del quartiere. Solo Gigi, un vicino di casa, merita il suo amore.

Prima visione
26/04/2013 - 21.15

Lone Hero


(Usa 2004) di Ken Sanzel - 93'

Un attore di scarsa fama sta girando un film in Arizona impersonando la parte di un cowboy solitario. 

Prima visione
27/04/2013 - 21.15
28/04/2013 - 18.30 / 20.30

La città ideale


(Italia 2012) di Luigi Lo Cascio - 105'

L’entusiasmante debutto alla regia di Luigi Lo Cascio è stato presentato alla Settimana della Critica di Venezia. Michele Grassadonia (Luigi Lo Cascio) è un fervente ecologista. Molto tempo fa ha lasciato Palermo per trasferirsi a Siena, che lui considera, tra tutte, la città ideale. Da quasi un anno sta portando avanti un esperimento nel suo appartamento: riuscire a vivere in piena autosufficienza, senza dover ricorrere all’acqua corrente o all’energia elettrica.

Prima visione
30/04/2013 - 21.15
01/05/2013 - 18.30 / 20.30

La città ideale


(Italia 2012) di Luigi Lo Cascio - 105'

L’entusiasmante debutto alla regia di Luigi Lo Cascio è stato presentato alla Settimana della Critica di Venezia. Michele Grassadonia (Luigi Lo Cascio) è un fervente ecologista. Molto tempo fa ha lasciato Palermo per trasferirsi a Siena, che lui considera, tra tutte, la città ideale. Da quasi un anno sta portando avanti un esperimento nel suo appartamento: riuscire a vivere in piena autosufficienza, senza dover ricorrere all’acqua corrente o all’energia elettrica.

02/05/2013 - 21.15

Irma Vep


(Francia 1996) di Olivier Assayas - 95'

Un regista, folgorato dalla star di Hong Kong Maggie Cheung, la chiama a Parigi per girare un remake dei Vampires di Feuillade, in cui lei è Irma Vep, un Fantômas al femminile.

Prima visione
03/05/2013 - 21.15

Ballata dell'odio e dell'amore

(Balada triste de trompeta)
(Spagna/Francia 2010) di Álex de la Iglesia - 94'

Guerra civile spagnola. Durante uno spettacolo circense, i due pagliacci in scena vengono arruolati a combattere nell'esercito repubblicano.

04/05/2013 - 20,30

Red Ride


Raduno del Motoclub Ducati D.O.C. di Modena

Prima visione
04/05/2013 - 21.15

The Loveless


(Usa 1981) di Kathryn Bigelow e Monty Montgomery - 79'

Film d’esordio della Bigelow dietro e di Willem Dafoe davanti alla macchina da presa, inedito in Italia, è ambientato nel 1959 sulle strade polverose del Sud degli Stati Uniti.

Prima visione
08/05/2013 - 21.15

Mignon


(Italia 2012) di Massimo Alì Mohammad - 77'

Documentario sullo storico cinema a luci rosse Mignon di Ferrara, costruito all’interno di una chiesa sconsacrata.

09/05/2013 - 21.15

L'eau froide


(Francia 1994) di Olivier Assayas - 92'

Gilles e Christine, entrambi con problemi affettivi, rubano dei dischi in un supermercato.

10/05/2013 - 21.15

Il Selvaggio

(The Wild One)
(Usa 1954) di László Benedek - 79'

La vita di strada di una banda di motociclisti e del loro capo (Marlon Brando) ingiustamente coinvolto nella morte di un uomo.

11/05/2013 - 21.15
12/05/2013 - 18.30 / 20.30

Nella Casa

(Dans la maison)
(Francia 2012) di François Ozon - 105'

Germain (sublime Fabrice Luchini), professore frustrato con scadute velleità di scrittore, ha un unico allievo promettente: Claude (Ernst Umhauer). Che, nel classico tema sull’ultimo weekend, racconta di essere entrato nella casa di Rapha, un compagno. Di averne conosciuto il padre, di aver respirato, sfiorando la madre (Emmanuelle Seigner), il “profumo delle donne della classe media”.

15/05/2013 - 21.15

La bottega dei suicidi

(Le magasin des suicides )
(Francia/Canada/Belgio 2012) di Patrice Leconte - 85’

La crisi sembra senza fine, la città è un crogiuolo di persone sole, imbottigliate nel traffico, ogni cosa è oggetto di multa, persino il suicidio sulla strada pubblica, tutto è grigio e triste.

16/05/2013 - 21.15

Désordre - Disordine

(Désordre)
(Francia 1986) di Olivier Assayas - 90’

Tre amici che fanno parte di un gruppo rock uccidono un uomo durante un furto di strumenti musicali.

17/05/2013 - 21.15

Nightmare Beach - La spiaggia del terrore

(Welcome to Spring Break)
(Italia/Usa 1988) di Harry Kirkpatrick [Umberto Lenzi] - 90’

Un assassino in tenuta da motociclista.

18/05/2013 - 11.00

Ribelli on the road, presentato alla Casa Museo Enzo Ferrari


Alberto Morsiani - critico e saggista modenese – presenta insieme alla giornalista e scrittrice Nunzia Manicardi il suo libro “Ribelli on the road – Moto e bikers del cinema”, edito da Gremese di Roma.

18/05/2013 - 23.15

Roma


(Italia 1972) di Federico Fellini - 127'

 

1972 119' 
Primi anni trenta: a Rimini, un ragazzo ospite di un collegio di religiosi immagina Roma descritta dai suoi insegnanti e dalla retorica del regime fascista. Nel 1939, a venti anni, parte per la capitale e scopre il suo vero volto: i piccoli personaggi di una pensione popolare, le trattorie all'aperto, i bambini nelle strade.
“Insomma, l’impressione riassuntiva di questa città è una: l’ignoranza. Roma è abitata da un ignorante che non vuole essere disturbato e che è il più esatto prodotto della Chiesa. Un ignorante che vuol bene alla famiglia. Questo tipo d’uomo è talmente incancrenito nella propria condizione secolare da credere che si debba e si possa vivere solo così. Un grottesco bambinone che ha la soddisfazione di essere continuamente sculacciato dal papa. [...] lo sguardo basso, sonnolento, rinunciatario, non approvante; non ha curiosità, oppure non crede che la curiosità serva a qualcosa. Può darsi che questo sia il volto dell’estrema decrepitezza, di chi ha digerito tutto ed è stato a sua volta digerito, è diventato escremento, esaurimento totale di tutte le esperienze e ritorno alla terra, concime. Questa particolare atmosfera nasce dal fatto che il babbo romano, la mamma romana, hanno sempre qualcosa di baliatico, sanno di pipì, della tua pipì di quand’eri bambino. Il romano, in realtà, non fa complimenti leziosi al bambino: ‘Un vedi che bella faccia, sembra un culo’, dice”.
Federico Fellini, Fare un film, Einaudi, Torino, 1980, p. 146

Primi anni trenta: a Rimini, un ragazzo ospite di un collegio di religiosi immagina Roma descritta dai suoi insegnanti e dalla retorica del regime fascista. Nel 1939, a venti anni, parte per la capitale e scopre il suo vero volto: i piccoli personaggi di una pensione popolare, le trattorie all'aperto, i bambini nelle strade...

 

 

Prima visione
18/05/2013 - 21.15
19/05/2013 - 18.30 / 20.30

Muffa

(Küf)
(Turchia/Germania 2012) di Ali Aydin - 94'

Si conclude la programmazione stagionale della sala Truffaut e si conclude con l’ultimo appuntamento di “Spazio aperto – Inediti e riscoperte”. Proponiamo in prima visione esclusiva per la provincia il bellissimo film, distribuito dalla Sacher di Nanni Moretti, del regista turco Ali Aydin Muffa. Premio Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima al Festival di Venezia 2012 dove è stato presentato all’interno della Settimana della Critica. Basri è un uomo di 55 anni che lavora duramente come guardiano delle ferrovie, controllando a piedi ogni giorno chilometri di binari. Il suo pensiero fisso è però il ritrovamento del figlio scomparso misteriosamente diciotto anni prima, quando studiava all’università di Istanbul e venne fermato dalla polizia per attività antigovernative.