Psicomagia – Un'arte per guarire

psicomagia cinematographe.it 1 1192x720

Titolo originale: Psychomagie, un art pour guérir

Cosa sia la psicomagia Jodorowski lo spiega nella prima sequenza del suo film: se la psicanalisi è fondata sulla scienza, la parola, la distanza fra terapeuta e paziente, la psicomagia si basa sull'arte, sul contatto corporeo come cura della psiche. Jodorowski l'ha creata cinquant'anni fa seguendo una metodologia “anti-surrealista”, capace cioè, non di portare il sogno nelle forme della realtà, ma di spingere la realtà a parlare la lingua dei sogni e dell'inconscio. Il suo cinema nasce da questa stessa intuizione e qui – attraverso frammenti da Poesia senza fine, La danza della realtà, Il paese incantato – serve a sostenere il pensiero e la pratica del regista. Psicomagia è una sorta di manifesto del regista: la dimostrazione, secondo lui, dell'infallibilità della psicomagia. Uno dopo l'altro nel film si susseguono i racconti di casi andati a buon fine, sempre gestiti nello stesso modo: la spiegazione del trauma, la terapia (che prevede intense sedute fatte di abbracci, contorsioni, travestimenti, svestizioni, messinscene), la verifica della guarigione. 

Link IMDB