Circuito Cinema - Sala Truffaut

Prima visione

La moglie del poliziotto

(Die Frau Des Polizisten)
25/11/2013
20.30

26/11/2013
20.30


(Germania 2013) di Philip Gröning - 172’
Versione originale con sottotitoli in italiano

Il 25 novembre è la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. In questa occasione, il Circuito Cinema propone alla sala Truffaut un importante film in prima visione, presentato in Concorso alla  recente Mostra del Cinema di Venezia.
Un uomo, una donna, una bambina: il film è la storia di una giovane famiglia. Il padre lavora nel dipartimento di polizia locale, mentre la moglie si occupa dell’educazione della figlia. Non tutto però va per il verso giusto e la violenza si insinua nel rapporto tra i due. La moglie, mentre sprofonda in un tunnel che sembra non avere fine, cerca di tenere lontano la figlia dai problemi che li attanagliano, nel tentativo di salvargli l’anima. Il film è basato su una specie di metafora che genera la seguente domanda: che cosa lasciamo alle future generazioni? L’amore che abbiamo vissuto o la distruzione che abbiamo attraversato? La famiglia è la realtà assoluta per coloro che vivono al suo interno, perciò la domanda è di primaria importanza. Il film prende in considerazione la famiglia nella sua totalità, in quanto sistema di relazioni all’interno del quale ogni singola relazione è una realtà assoluta che si combina con le altre a formare un’unità stabile in grado di creare un mondo. Dall’indimenticabile regista di IL GRANDE SILENZIO (2005) su una comunità di monaci in convento, una lucida ricognizione sulla degenerazione dei rapporti familiari. Nato a Dusseldorf, classe 1959, Gröning, dopo gli studi alla Munich Film, inizia a lavorare come assistente alla regia e come attore. Fonda una società di produzione con cui dirige SOMMER (1988), DIE TERRORISTEN (1992), L’AMOUR, L’ARGENT, L’AMOUR (2000) e IL GRANDE SILENZIO, documentario di quasi tre ore che racconta la vita dei monaci in un convento francese, grande successo di critica e pubblico, vincitore dello Special Jury Prize al Sundance.