Mademoiselle

Mademoiselle

Titolo originale: Agassi

Diviso in tre parti, il film è incentrato su una giovane, Sookee, assoldata da un abile truffatore affinché diventi la cameriera personale della ricca ereditiera Hideko, che deve la sua fortuna alla sterminata collezione di libri erotici custodita in casa dallo zio, tutore della donna. La ragazza dovrà fare in modo che Hideko si convinca a sposare il suo committente. Il quale, una volta ottenuta la sua mano, dimostrerà l’incapacità di intendere e volere della moglie per farla rinchiudere in manicomio. Scene di sesso, dettagli macabri, twist narrativi e ottime performance attoriali sono al centro del film. Pur essendo tratto dal romanzo LADRA della scrittrice gallese Sarah Waters, questa nuova opera del regista è perfettamente coerente con la sua filmografia e prosegue idealmente non solo quanto fatto in patria con la trilogia della vendetta o il meno conosciuto THIRST ma anche con quello che è stato il suo esordio nel cinema americano, STOKER. La coerenza è tale che si fa davvero fatica a credere che un film così riuscito anche per il contesto culturale che descrive, provenga da un romanzo ambientato nell'Inghilterra vittoriana.