Circuito Cinema - Sala Truffaut

Prima visione

Felice chi è diverso

16/10/2014
21.00


(Italia 2014) di Gianni Amelio - 93’
Incontro con l'autore

Attraverso le parole dei giornali e le immagini di repertorio della televisione, viene raccontata la battaglia combattuta contro l’omosessualità in Italia nella seconda metà del novecento. L’accettazione sociale dell’amore omosessuale e la sua normalizzazione sono una questione lessicale irrisolta per Gianni Amelio. E’ questa la prima e più importante intuizione sottesa a tutto quel che il film costruisce, l’assunto che fonda un’impalcatura costituita da circa venti interviste a diciannove anziani omosessuali che ricordano la loro vita e ad un adolescente che non conosce che la situazione odierna. Parte quindi dalle parole ma finisce anche alle parole questo documentario che celebra non la diversità dal normale ma la diversità in quanto tale, anche all’interno della singola categoria (che è poi il senso della poesia di Sandro Penna da cui il titolo è tratto).

Al termine della proiezione incontro con l’autore GIANNI AMELIO

coming soon