Circuito Cinema - Sala Truffaut

Sámi Blood

15/05/2018
21.15


(Svezia/Danimarca/Norvegia 2017) di Amanda Kernell - 110'
Versione originale con sottotitoli in italiano

INGRESSO LIBERO

Vibrante racconto di una ragazzina lappone che sogna una vita
diversa e si allontana dolorosamente dalla sua comunità, è il
primo lungometraggio della svedese Amanda Kernell.
La quattordicenne Elle Marja è una ragazzina innocente della
comunità Sámi, i "nativi" dell'estremo nord svedese. Esposta al
razzismo coloniale degli anni Trenta e alla certificazione della
razza a cui è sottoposta a scuola, la ragazza sogna una vita
diversa in cui non doversi sentire ogni volta diversa. Per
ottenerla dovrà però tagliare ogni ponte con la sua famiglia,
con la cultura della sua gente e diventare un'altra. Tanti anni
dopo Elle Marja ritorna alla sua terra d'origine.
Un film di formazione intenso, asciutto, che svela una pagina
poco nota della storia del colonialismo svedese, fatta di
discriminazione e certificazione della razza (la scena in cui la
protagonista viene sottoposta alle misurazioni del suo corpo è
una delle più disturbanti del film), e che si interroga sui legami
familiari, mostrando come essere attaccati alle proprie radici
non sia sempre così scontatoINGRESSO LIBERO

Vibrante racconto di una ragazzina lappone che sogna una vita diversa e si allontana dolorosamente dalla sua comunità, è il primo lungometraggio della svedese Amanda Kernell. La quattordicenne Elle Marja è una ragazzina innocente della comunità Sámi, i "nativi" dell'estremo nord svedese. Esposta al razzismo coloniale degli anni Trenta e alla certificazione della razza a cui è sottoposta a scuola, la ragazza sogna una vita diversa in cui non doversi sentire ogni volta diversa. Per ottenerla dovrà però tagliare ogni ponte con la sua famiglia, con la cultura della sua gente e diventare un'altra. Un film di formazione intenso, asciutto, che svela una pagina poco nota della storia del colonialismo svedese, fatta di discriminazione e certificazione della razza (la scena in cui la protagonista viene sottoposta alle misurazioni del suo corpo è una delle più disturbanti del film), e che si interroga sui legami familiari, mostrando come essere attaccati alle proprie radici non sia sempre così scontato.

coming soon