Circuito Cinema - Sala Truffaut

marzo-maggio 2018

09/03/2018 - 21.15
10/03/2018 - 21.15

Una donna fantastica

(Una mujer fantástica)
(Cile/Ger 2017) di Sebastian Lelio - 104’

Ha appena vinto il Premio Oscar come Miglior Film Straniero. Santiago del Cile. Orlando, un ultracinquantenne imprenditore tessile, ha una soddisfacente relazione con Marina e intende festeggiarne il compleanno con un viaggio alle cascate di Iguazu.

11/03/2018 - 18.30 / 20.45

Una donna fantastica

(Una mujer fantástica)
(Cile/Ger 2017) di Sebastian Lelio - 104’

Ha appena vinto il Premio Oscar come Miglior Film Straniero. Santiago del Cile. Orlando, un ultracinquantenne imprenditore tessile, ha una soddisfacente relazione con Marina e intende festeggiarne il compleanno con un viaggio alle cascate di Iguazu.

16/03/2018 - 21.15
17/03/2018 - 21.15

L'ora più buia

(Darkest Hour)
(Gb 2017) di Joe Wright - 125’

Fin dalla prima, turbinosa inquadratura, dopo la breve introduzione di repertorio, sappiamo che siamo in un film di Joe Wright: l’aula del parlamento britannico, dove va in scena la scelta del leader che guiderà una Gran Bretagna messa in ginocchio dalla guerra

Prima visione
17/03/2018 - 19.00
18/03/2018 - 20.30

Ricomincio da noi

(Finding Your Feet)
(Gb 2017) di Richard Loncraine - 111’

Quando Sandra scopre che suo marito, campione di tennis e di rispettabilità, la tradisce da anni con una presunta amica, cerca rifugio a casa della sorella Elizabeth detta Bif, che non frequenta da troppo tempo. Bif conduce una vita molto diversa da quella di Lady Sandra e cerca di godersi la vecchiaia con gli amici di un corso di ballo.

18/03/2018 - 18.00

L'ora più buia

(Darkest Hour)
(Gb 2017) di Joe Wright - 125’

Fin dalla prima, turbinosa inquadratura, dopo la breve introduzione di repertorio, sappiamo che siamo in un film di Joe Wright: l’aula del parlamento britannico, dove va in scena la scelta del leader che guiderà una Gran Bretagna messa in ginocchio dalla guerra

Prima visione
21/03/2018 - 21.15

Mondo Za


(Italia 2017) di Gianfranco Pannone - 80’

Cesare Zavattini e la Bassa reggiana.

Prima visione
22/03/2018 - 21.15
23/03/2018 - 21.15

Visages, Villages


(Francia 2017) di Agnès Varda e JR - 90’

Film a quattro mani, quattro piedi e quattro occhi, dato che nel corso del viaggio sarà sovente questione di sguardi.

Prima visione
24/03/2018 - 19.30
25/03/2018 - 20.45

Insyriated


(Bel/Fra/Lib 2017) di Philippe Van Leeuw - 85'

La guerra in Siria, ma quella vista da dietro le tende sempre chiuse, attraverso le finestre che non si possono mai aprire, attraverso lo sguardo delle donne che combattono in casa quanto gli uomini in città.

Prima visione
24/03/2018 - 21.15
25/03/2018 - 18.30

Foxtrot. La danza del destino


(Isr/Fra/Ger/Svi 2017) di Samuel Maoz - 113'

Foxtrot è stato presentato in Concorso alla Mostra di Venezia e ha vinto il Gran Premio della Giuria. Del resto Maoz, regista israeliano nato a Tel Aviv, ha un rapporto speciale con la Mostra: nel 2009 con Lebanon, film d’esordio ispirato ai suoi ricordi di soldato in Libano, ha vinto il Leone d’Oro, stregando l’allora presidente di giuria Ang Lee.

Prima visione
27/03/2018 - 21.15
31/03/2018 - 21.15

Visages, Villages


(Francia 2017) di Agnès Varda e JR - 90’

Film a quattro mani, quattro piedi e quattro occhi, dato che nel corso del viaggio sarà sovente questione di sguardi.

28/03/2018 - 21.15

Botticelli. Inferno


(Ger/Ita 2016) di Ralph Loop - 96’

Opera misconosciuta, per lungo tempo smarrita e solo alla fine dell’ Ottocento restituita alla fama che merita, la serie di miniature con cui Sandro Botticelli illustrò la Divina Commedia

29/03/2018 - 21.15

Marie-Jo e i suoi due amori

(Marie-Jo et ses 2 amours )
(Francia 2002) di Robert Guédiguian - 123’

Marsiglia: contabile e autista, Marie-Jo ama con eguale passione il marito Daniel e l’amante Marco.

Prima visione
30/03/2018 - 21.15

Last Men in Aleppo


(Dan/Siria 2017) di Firas Fayyad - 104’

Questo straordinario film, che ha vinto il Gran Premio al Sundance Film Festival ed è  candidato all’Oscar 2018, documenta la vita in Aleppo durante la guerra civile siriana

Prima visione
31/03/2018 - 19.00
01/04/2018 - 20.30

Oltre la notte

(Aus dem Nichts)
(Ger/Fra 2017) di Fatih Akin - 106'

Germania. La vita di Katja cambia improvvisamente quando il marito Nuri e il figlio Rocco muoiono a causa di un attentato. La donna cerca di reagire all’evento e trova in Danilo Fava, avvocato amico del marito, il professionista che la sostiene nel corso del processo che vede imputati due giovani coniugi facenti parte di un movimento neonazista.

Prima visione
01/04/2018 - 18.30
02/04/2018 - 21.15

Visages, Villages


(Francia 2017) di Agnès Varda e JR - 90’

Film a quattro mani, quattro piedi e quattro occhi, dato che nel corso del viaggio sarà sovente questione di sguardi.

Prima visione
02/04/2018 - 19.00

Oltre la notte

(Aus dem Nichts)
(Ger/Fra 2017) di Fatih Akin - 106'

Germania. La vita di Katja cambia improvvisamente quando il marito Nuri e il figlio Rocco muoiono a causa di un attentato. La donna cerca di reagire all’evento e trova in Danilo Fava, avvocato amico del marito, il professionista che la sostiene nel corso del processo che vede imputati due giovani coniugi facenti parte di un movimento neonazista.

04/04/2018 - 21.15

Le passeggiate al Campo di Marte

(Le Promeneur du Champ de Mars)
(Fra/Svi 2005) di Robert Guédiguian - 117’

Per scrivere un libro, il giovane Antoine ha il privilegio di intervistare a più riprese François Mitterrand, nel suo ultimo anno di presidenza e già minato dal cancro

05/04/2018 - 21.15

Antigone

(Die Antigone des Sophokles nach der Holderlinschen Übertragung )
(Germania 1992) di Jean-Marie Straub e Danièle Huillet - 100’

Dunque Antigone, questo antico nome di donna che da Sofocle passa di bocca in bocca fino a Straub e Huillet, la coppia terribile del cinema che si trasferisce a Segesta

Prima visione
06/04/2018 - 21.15

Il giovane Karl Marx

(Le jeune Karl Marx)
(Fra/Ger/Bel 2017) di Raoul Peck - 112’

A ventisei anni Marx porta la sua donna sulla strada dell’esilio da una Germania che opprime l’opposizione intellettuale.

Prima visione
07/04/2018 - 21.15
08/04/2018 - 18.30 / 21.00

L'ultimo viaggio


(Germania 2017) di Nick Baker-Monteys - 104’

Eduard ha la barba bianca, il passo incerto e la schiena un po' ricurva. Porta il peso dei suoi 92 anni, ma anche quello di un passato denso di ricordi ed emozioni che il suo volto segnato lasciano trasparire ma il suo atteggiamento scorbutico e distaccato non lasciano penetrare.

09/04/2018 - 21.15

La casa sul mare

(La Villa )
(Francia 2017) di Robert Guédiguian - 107’

In una baia nei pressi di Marsiglia sorge una pittoresca villa di proprietà di un anziano signore giunto alla fine.

11/04/2018 - 21.15

Mauro Mingardi. Un western senza cavalli


(Italia 2017) di Davide Rizzo e Marzia Toscano - 78’

I cinquant’anni di carriera del filmmaker bolognese Mauro Mingardi, raccontati in modo esilarante attraverso i suoi film e le testimonianze dei suoi più stretti collaboratori e amici.

12/04/2018 - 21.15

Le nevi del Kilimangiaro

(Les Neiges du Kilimandjaro)
(Francia 2011) di Robert Guédiguian - 107’

La ristrutturazione di un cantiere passa attraverso un sorteggio “imparziale” che fa perdere il posto al sindacalista Michel, che si incattivisce.

Prima visione
13/04/2018 - 21.15

Dark Night


(Usa 2016) di Tim Sutton - 85’

Il film rimaneggia e riflette sulla strage di Aurora, in Colorado, in cui durante la proiezione di The Dark Knight Rises vennero uccise dodici persone da James Holmes.

18/04/2018 - 21.45

Les amoureux des bancs publics


(Italia 2017) di Gaia Vianello e Juan Martin Baigorria - 69’

Collettivi di writers, compagnie di danza, di teatro e di cinema hanno trasformato le piazze, le Medine e i mercati di Tunisi e della Tunisia in un nuovo palcoscenico fruibile da tutti

18/04/2018 - 21.15

Fugh int i scapàin


(Italia 2017) di Marco Landini e Gianluca Marcon - 29’

Dalla fine degli anni ’60, al Bagno Corrado di Gatteo Mare, tutte le mattine d’estate si balla il liscio dal tramonto all’alba.

19/04/2018 - 21.00

Novecento atto I


(Italia 1976) di Bernardo Bertolucci - 162’

Alfredo è figlio di una famiglia di ricchi proprietari terrieri, Olmo dei contadini che lavorano per loro.

20/04/2018 - 21.00

Novecento atto II


(Italia 1976) di Bernardo Bertolucci - 162’

Il fascismo e la lotta di liberazione visti attraverso le vicende personali di Alfredo e Olmo.

Prima visione
21/04/2018 - 21.15
22/04/2018 - 18.30 / 20.45

Il giovane Karl Marx

(Le jeune Karl Marx)
(Fra/Ger/Bel 2017) di Raoul Peck - 112’

A ventisei anni Marx porta la sua donna sulla strada dell’esilio da una Germania che opprime l’opposizione intellettuale.

25/04/2018 - 20.30

La lunga notte del '43


(Italia 1960) di Florestano Vancini - 100’

All’indomani dell’ 8 settembre, il partito fascista si spacca tra falchi e colombe e un duro fa uccidere un compagno di partito, facendo ricadere la colpa sugli oppositori e causando una feroce rappresaglia.

26/04/2018 - 21.15

Ifigenia

(Iphigenia)
(Grecia 1977) di Michael Cacoyannis - 129’

Agamennone, re dei Greci, deve partire con la sua flotta alla volta di Troia e per ingraziarsi l’ostile dea Artemide decide di sacrificare sua figlia Ifigenia.

Prima visione
27/04/2018 - 20.30

Ex Libris – The New York Public Library


(Usa 2017) di Frederick Wiseman - 197’

Lo straordinario documentario va dietro le quinte di una delle più grandi istituzioni del sapere del mondo, presentando la biblioteca come un luogo di accoglienza, scambio culturale e apprendimento per diciotto milioni di utenti e trentadue milioni di visitatori.

Prima visione
28/04/2018 - 21.15
29/04/2018 - 18.30 / 20.30

La Mélodie


(Francia 2017) di Rachid Hami - 102'

Simon, un famoso musicista ormai disilluso, viene incaricato dell’insegnamento del violino in una scuola di classi multietniche alle porte di Parigi per favorire l’aggregazione fra studenti. I suoi metodi d’insegnamento rigidi non facilitano il rapporto con alcuni allievi problematici.

Prima visione
30/04/2018 - 21.15
01/05/2018 - / 21.15

La Mélodie


(Francia 2017) di Rachid Hami - 102'

Simon, un famoso musicista ormai disilluso, viene incaricato dell’insegnamento del violino in una scuola di classi multietniche alle porte di Parigi per favorire l’aggregazione fra studenti. I suoi metodi d’insegnamento rigidi non facilitano il rapporto con alcuni allievi problematici.

02/05/2018 - 17.30 / 21.15

Bande à part


(Francia 1964) di Jean-Luc Godard - 95'

Parigi: Franz e Arthur sono innamorati dell’ingenua Odile, e  la coinvolgono in un furto.

03/05/2018 - 21.15

L'arte viva di Julian Schnabel


(Usa/Ita 2017) di Pappi Corsicato - 84’

Raccontare Julian Schnabel non è un’impresa difficile: è un personaggio straordinario, prima che un artista.

Prima visione
04/05/2018 - 21.15

Safari


(Austria 2016) di Ulrich Seidl - 91’

Seidl, come sempre, guarda il rituale, le messe laiche con cui una società si mette in scena, i luoghi in cui si sfoga.

05/05/2018 - 19.00

Abracadabra


(Spagna 2017) di Pablo Berger - 100'

La casalinga frustrata Carmen vive nella periferia di Madrid col volgarissimo marito tifoso del Real e la figlia adolescente. Una domenica, proprio il giorno in cui gioca la squadra del cuore di Carlos, la famiglia partecipa a un banchetto di matrimonio. Durante la festa, il cugino e innamorato di Carmen, Pepe, ipnotizza Carlos, che accetta per ridicolizzarlo, ma che nei giorni seguenti comincia ad essere strano e diverso da prima.

Prima visione
05/05/2018 - 21.15
06/05/2018 - 18.30 / 20.30

La Mélodie


(Francia 2017) di Rachid Hami - 102'

Simon, un famoso musicista ormai disilluso, viene incaricato dell’insegnamento del violino in una scuola di classi multietniche alle porte di Parigi per favorire l’aggregazione fra studenti. I suoi metodi d’insegnamento rigidi non facilitano il rapporto con alcuni allievi problematici.

08/05/2018 - 21.15

120 Battiti al minuto

(120 Battements par minute)
(Francia 2017) di Robin Campillo - 143'

INGRESSO LIBERO

Robin Campillo realizza un film magistrale, militante, commovente e brillantemente diretto, su un gruppo di attivisti parigini di Act Up. Il filma racconta la loro storia.

Prima visione
09/05/2018 - 21.15

La poltrona del padre

(Thy Father’s Chair)
(Usa/Ita 2015) di Antonio Tibaldi e Alex Lora - 74’

New York, Brooklyn: Abraham e Shagra sono due anziani gemelli ebrei ortodossi, che conducono un’esistenza appartata nella casa di famiglia.

10/05/2018 - 21.15

David Hockney dalla Royal Academy of Arts

(Exhibition on Screen: David Hockney at the Royal Academy of Arts)
(Gb 2017) di Phil Grabsky - 85’

In lunghi brani di intervista, il maestro della pop art racconta di sé, del suo stile e della sua curiosità inesauribile, con l’illuminazione di un artista che a 80 anni non smette di sperimentare.

11/05/2018 - 21.15

Billy Elliot


(Gb 2000) di Stephen Daldry - 110’

Contea di Durham, 1984: mentre i minatori sono in sciopero, l’undicenne Billy Elliot scopre che il balletto classico lo interessa più della boxe.

Prima visione
12/05/2018 - 21.15
13/05/2018 - 18.30 / 21.00

Benvenuto in Germania!

(Willkommen bei den Hartmanns)
(Germania 2017) di Simon Verhoeven - 116'

Angelika, una professoressa da poco in pensione, decide, contro il parere dello scettico marito Richard, un chirurgo ortopedico, di ospitare a casa un rifugiato. Così il giovane nigeriano Diallo si trasferisce nella famiglia Hartmanns.

15/05/2018 - 21.15

Sámi Blood


(Svezia/Danimarca/Norvegia 2017) di Amanda Kernell - 110'

INGRESSO LIBERO

Vibrante racconto di una ragazzina lappone che sogna una vita diversa e si allontana dolorosamente dalla sua comunità, è il primo lungometraggio della svedese Amanda Kernell.

Prima visione
16/05/2018 - 21.15

Nothingwood Party


(Fra/Ger 2017) di Sonia Kronlund - 85’

Produttore, regista, attore, autodistributore di oltre 110 film in terra talebana, sorta di Bud Spencer afghano, Salim Shaheen, soggetto di questo esilarante documentario, è il volto di un’incredibile non-industria cinematografica.

Prima visione
17/05/2018 - 21.15

Happy Winter


(Italia 2017) di Giovanni Totaro - 91’

Ogni anno d’estate sulla spiaggia di Mondello, a Palermo, vengono costruite più di mille cabine pronte ad ospitare nuclei di bagnanti.

Prima visione
18/05/2018 - 21.15
19/05/2018 - 21.15

Benvenuto in Germania!

(Willkommen bei den Hartmanns)
(Germania 2017) di Simon Verhoeven - 116'

Angelika, una professoressa da poco in pensione, decide, contro il parere dello scettico marito Richard, un chirurgo ortopedico, di ospitare a casa un rifugiato. Così il giovane nigeriano Diallo si trasferisce nella famiglia Hartmanns.

Prima visione
19/05/2018 - 19.00
20/05/2018 - 21.00

Cosa dirà la gente

(Hva vil folk si)
(Nor/Ger/Sve 2017) di Iram Haq - 106’

Il film vede protagonista Nisha, un’adolescente di origine pachistana che vive a Oslo. Divisa tra la famiglia, dove obbedisce diligentemente alle tradizioni dettate dal padre, e gli amici, insieme ai quali si gode una normale quotidianità come qualsiasi altro adolescente norvegese, Nisha ha di fatto una doppia vita.

Prima visione
20/05/2018 - 18.30

Benvenuto in Germania!

(Willkommen bei den Hartmanns)
(Germania 2017) di Simon Verhoeven - 116'

Angelika, una professoressa da poco in pensione, decide, contro il parere dello scettico marito Richard, un chirurgo ortopedico, di ospitare a casa un rifugiato. Così il giovane nigeriano Diallo si trasferisce nella famiglia Hartmanns.

22/05/2018 - 21.15

Western


(Germania/Bulgaria/Austria 2017) di Valeska Grisebach - 119'

INGRESSO LIBERO

La regista tedesca rivisita con finezza i codici del western trasportandoli nella nostra epoca, nella Bulgaria profonda, e con operai tedeschi.