Circuito Cinema - Sala Truffaut

marzo-maggio 2017

Prima visione
22/03/2017 - 21.15

Don’t Blink – Robert Frank


(Can/Fra/Usa 2015) di Laura Israel - 82’

Realizzato dalla collaboratrice storica dell’artista, unica in grado di far accomodare il restio Frank di fronte alla sua macchina da presa

23/03/2017 - 21.15

Lettera a tre mogli

(A Letter to Three Wives)
(Usa 1949) di Joseph L. Mankiewicz - 103’

Una commedia degli equivoci condotta dalla voce fuori campo di un personaggio, Eva Ross, che non compare mai, e una cui lettera semina il panico fra tre sue amiche, annunciando che se n’è andata con uno dei loro mariti.

Prima visione
24/03/2017 - 21.15

Les Ogres


(Francia 2015) di Léa Fehner - 142’

Miglior film alla Mostra di Pesaro 2016, l’opera seconda della 35enne Fehner insegue le passioni intrecciate degli attori di una compagnia teatrale itinerante che mette in scena “L’orso” di Cechov nel sud-est della Francia

Prima visione
25/03/2017 - 21.15
26/03/2017 - 18.30 / 20.30

Jackie


(Cile/Fra/Usa 2016) di Pablo Larraín - 100’

Gran film, Jackie, spiazzante e labirintico come il personaggio che rappresenta: la macchina da presa pare voler entrare nella testa della vedova Kennedy nei tre giorni che passano tra l’attentato di Dallas e il funerale di Stato, per riascoltare quello sparo e rivedere certi giorni.

29/03/2017 - 21.30

La fabbrica blu


(Italia 2016) di Davide Maffei - 75’

Il film ricostruisce l’avventurosa storia della Bugatti Automobili, l’azienda che negli anni ’90 fece rivivere il mitico marchio automobilistico per realizzare una delle più straordinarie auto sportive di sempre, la EB110.

29/03/2017 - 21.00

Davanti alla fabbrica...Scaldate i motori!


Lettura teatrale con gli attori Simone Francia e Simone Tangolo nell’ambito del progetto “Un bel dì saremo” (ERT Fondazione Modena).

Prima visione
30/03/2017 - 21.15

Ritmo sbilenco. Un filmino su Elio e le storie tese


(Italia 2016) di Mattia Colombo - 73’

Un doc su Stefano Belisari & soci: gli uomini dietro le identità supereroiche di Elio, Faso, Rocco Tanica, Cesareo, Meyer e Jantoman.

Prima visione
31/03/2017 - 21.15

Alps

(Alpeis )
(Gre/Fra/Can/Usa 2011) di Yorgos Lanthimos - 93’

Un’infermiera, un guidatore di ambulanze, un’atleta e il suo allenatore. Formano il gruppo delle “Alpi”, colmano il vuoto lasciato dai defunti per aiutare amici e familiari a elaborare il lutto.

Prima visione
01/04/2017 - 21.15
02/04/2017 - 18.30 / 20.30

In viaggio con Jacqueline

(La vache)
(Francia 2016) di Mohamed Hamidi - 91’

Una commedia alla Mihaileanu, con un protagonista buffo e tenace, un villaggio algerino di povera gente simpaticamente burbera, un immigrato di Marsiglia dall’aria un po’ losca, un conte francese decaduto e snob.

05/04/2017 - 21.15

Cranchi e I Cormorani


Massimiliano Cranchi, musicista emiliano la cui canzone "Ho lasciato il tuo amore" è stata inserita ne I Cormorani, e Giovanni Papalato, speaker di Radio Antenna 1, presentano la proiezione del film.

Prima visione
05/04/2017 - 21.15

I Cormorani


(Italia 2016) di Fabio Bobbio - 89’

È l’estate dei 12 anni, per Matteo e Samuele. Sono i giri nel bosco, i bagni nel fiume. È l’incontro con una natura dimenticata. Le passeggiate al centro commerciale e le visite al parco giochi.

06/04/2017 - 21.15

Porcile


(Ita/Fra 1969) di Pier Paolo Pasolini - 98’

Nella prima parte, collocata in epoca imprecisata, un cannibale viene catturato e condannato a essere sbranato dalle fiere.

Prima visione
07/04/2017 - 21.15

Gimme Danger


(Usa 2016) di Jim Jarmusch - 108'

Il film mostra gli anni della nascita degli Stooges, approfondendone gli aspetti musicali, culturali, politici e storici e narrando le avventure e disavventure di Iggy Pop, Ron Asheton, Scott Asheton e Dave Alexander (e poi di Steve Mackay al sassofono), le loro ispirazioni, la sfida commerciale rappresentata dalla loro musica, ma anche la straordinaria eredità che hanno lasciato alle band che sono venute dopo di loro.

Prima visione
08/04/2017 - 21.15
09/04/2017 - 18.45 / 20.30

La tartaruga rossa

(La tortue rouge)
(Fra/Bel/Gia 2016) di Michael Dudok de Wit - 81'

Le onde alte d’azzurro e carboncino di Hokusai aprono il film sulla via d’Oriente che porta a un’isola tropicale dove approda un naufrago.

12/04/2017 - 21.15

La ville engloutie


(Francia 2016) di Anna de Manincor - 64’

Il nuovo film del collettivo bolognese ZimmerFrei ritrae Chalon-sur-Saône, ex-città industriale, con uno sguardo fantascientifico e ne esamina il possibile futuro.

13/04/2017 - 21.15

Il curioso mondo di Hieronymus Bosch

(The Curious World of Hieronymus Bosch)
(Gb 2016) di David Bickerstaff - 90’

Bosch, si dice, è “il pittore che ha inventato la fantasia” pur non muovendosi mai dalla cittadina fiamminga di ‘s-Hertogenbosch

14/04/2017 - 21.15

Gli amori di una bionda

(Lásky jedné plavovlásky)
(Cecoslovacchia 1965) di Miloš Forman - 84’

Commedia satirica, intelligente e raffinata sugli amori e le illusioni giovanili di una generazione estranea alla retorica socialista

Prima visione
15/04/2017 - 21.15
16/04/2017 - 18.30 / 20.30

Libere disobbedienti innamorate

(Bar Bahr)
(Isr/Fr 2017) di Maysaloun Hamoud - 96'

Tre ragazze , tre storie, una città, un popolo, una situazione politica e soprattutto culturale che convoglia infiniti possibili drammi. Siamo a Tel Aviv, la più viva delle città d’Israele, dove due giovani palestinesi, Salma e Leila, barista e dj la prima, avvocato La seconda, condividono un appartamento.

Prima visione
17/04/2017 - 21.15
18/04/2017 - 21.15

Libere disobbedienti innamorate

(Bar Bahr)
(Isr/Fr 2017) di Maysaloun Hamoud - 96'

Tre ragazze , tre storie, una città, un popolo, una situazione politica e soprattutto culturale che convoglia infiniti possibili drammi. Siamo a Tel Aviv, la più viva delle città d’Israele, dove due giovani palestinesi, Salma e Leila, barista e dj la prima, avvocato La seconda, condividono un appartamento.

19/04/2017 - 21.15

Ho conosciuto Magnus


(Italia 2015) di Paolo Angelini - 77’

Un artista inquieto, un maniaco della perfezione, un uomo turbato dai suoi demoni interiori?

20/04/2017 - 21.00

La città in rivolta


Ingresso libero
Una serata dedicata alla riflessione originale sull’uso che Armando Punzo, fondatore della Compagnia della Fortezza composta da detenuti-attori, fa dello spazio, dal carcere alle piazze.

Prima visione
21/04/2017 - 21.15

Knight of Cups


(Usa 2015) di Terrence Malick - 118’

La crisi esistenziale di un uomo, circondato dal coro delle sue antiche e nuove fiamme.

Prima visione
22/04/2017 - 21.15
23/04/2017 - 18.30 / 20.30

L'altro volto della speranza

(Toivon tuolla puolen)
(Finlandia 2017) di Aki Kaurismaki - 98’

Il film racconta il bizzarro incontro tra Khaled, un giovane rifugiato siriano, che quasi per caso si ritrova a Helsinki come passeggero clandestino su una carboniera, e Wilkstrom, rappresentante di camicie, che lascia moglie e lavoro per darsi alla gestione di un insolito ristorante, la Pinta Dorada.

25/04/2017 - 21.00

Al riparo degli alberi


(Italia 2015) di Valentina Arena - 52’

Giusto tra le Nazioni è un riconoscimento ufficiale attribuito da un istituto di Israele ai non ebrei che, durante la Seconda Guerra Mondiale, non esitarono a mettere a rischio le loro vite per salvare uno o più ebrei.

26/04/2017 - 21.15

Dustur


(Italia 2016) di Marco Santarelli - 74’

Nella biblioteca del carcere di Bologna un gruppo di detenuti musulmani partecipa a un corso organizzato da insegnanti e volontari sulla Costituzione Italiana.

Prima visione
27/04/2017 - 21.15

1200 Km di bellezza


(Italia 2015) di Italo Moscati - 75’

90 anni di filmati Luce, rivisitati con nuove riprese, tecniche di qualità e un montaggio teso a fare spettacolo di uno spettacolo che attendeva di essere svegliato.

Prima visione
28/04/2017 - 21.15

Enclave

(Enklava )
(Ger/Ser 2015) di Goran Radovanović - 92’

Un carro armato delle Nazioni unite accompagna ogni mattina il giovane serbo Nenad a scuola, per scongiurare eventuali aggressioni.

Prima visione
29/04/2017 - 21.15
30/04/2017 - 18.30 / 20.30

Libere disobbedienti innamorate

(Bar Bahr)
(Isr/Fr 2017) di Maysaloun Hamoud - 96'

Tre ragazze , tre storie, una città, un popolo, una situazione politica e soprattutto culturale che convoglia infiniti possibili drammi. Siamo a Tel Aviv, la più viva delle città d’Israele, dove due giovani palestinesi, Salma e Leila, barista e dj la prima, avvocato La seconda, condividono un appartamento.

Prima visione
01/05/2017 - 21.15

Libere disobbedienti innamorate

(Bar Bahr)
(Isr/Fr 2017) di Maysaloun Hamoud - 96'

Tre ragazze , tre storie, una città, un popolo, una situazione politica e soprattutto culturale che convoglia infiniti possibili drammi. Siamo a Tel Aviv, la più viva delle città d’Israele, dove due giovani palestinesi, Salma e Leila, barista e dj la prima, avvocato La seconda, condividono un appartamento.

03/05/2017 - 21.00

Davanti alla fabbrica... Oppure Casablanca?


Lettura teatrale con gli attori Simone Francia e Simone Tangolo nell’ambito del progetto “Un bel dì saremo” (ERT Fondazione Modena)

Prima visione
03/05/2017 - 21.30

Borsalino City


(Italia 2015) di Enrica Viola - 79’

La storia di un cappello, che è diventato un’icona in tutto il mondo. Il racconto di una famiglia di industriali, della creatività del fondatore e di una città, Alessandria, che con quella industria ha finito per identificarsi.

Prima visione
04/05/2017 - 21.15

Yo-Yo Ma e i musicisti della via della seta

(The Music of Strangers. Yo-Yo Ma & The Silk Road Ensemble)
(Usa 2016) di Morgan Neville - 95’

Il Silk Road Ensemble è stato ideato dal grande violoncellista Yo-Yo Ma alla fine degli anni ’90 nell’intento di fondere sonorità provenienti da ogni angolo del globo, per preservare, e innovare, la cultura musicale di paesi lontanissimi tra loro.

Prima visione
05/05/2017 - 21.15

Libere disobbedienti innamorate

(Bar Bahr)
(Isr/Fr 2017) di Maysaloun Hamoud - 96'

Tre ragazze , tre storie, una città, un popolo, una situazione politica e soprattutto culturale che convoglia infiniti possibili drammi. Siamo a Tel Aviv, la più viva delle città d’Israele, dove due giovani palestinesi, Salma e Leila, barista e dj la prima, avvocato La seconda, condividono un appartamento.

Prima visione
06/05/2017 - 21.15
07/05/2017 - 18.30 / 20.30

East End


(Canada/Spagna/Italia 2017) di Luca Scanferla, Giuseppe Squillaci - 85'

In East End, film di animazione indipendente italiano realizzato dallo studio Canecane, in coproduzione con la Spagna e animato anche in Canada, c'è di tutto: un quartiere immaginario della periferia romana, un gruppo di bambini che vuole tifare la Roma nel derby ma non può andare allo stadio, un satellite dirottato, il terrorismo estremista, i palazzinari e un cane guida cieco.

10/05/2017 - 21.15

The Black Sheep


(Italia 2016) di Antonio Martino - 72’

Libia 2014. Ausman ha combattuto per la rivoluzione, convinto che senza Gheddafi il suo paese potesse diventare libero e democratico.

Prima visione
11/05/2017 - 21.15

Roberto Bolle. L'arte della danza


(Italia 2016) di Francesca Pedroni - 105’

Lo spettacolo “Roberto Bolle and Friends”, che il ballerino porta in tour dal 2008, va nella direzione di rendere il balletto una bellezza per tutti, non solo per fan e addetti ai lavori

12/05/2017 - 21.15

Fuoco cammina con me!

(Twin Peaks – Fire Walk with Me)
(Usa 1992) di David Lynch - 135’

L’antefatto, o prequel, della serie tv che ha reso celebre Lynch. Sniffate di cocaina, sesso con omaccioni, dirty dancing: le trasgressioni di Laura Palmer prima di essere uccisa.

Prima visione
13/05/2017 - 21.15
14/05/2017 - 18.30 / 20.30

Le cose che verranno

(L'avenir)
(Fra/Ger 2017) di Mia Hansen-Løve - 102’

Ci sono momenti in cui le cose paiono disfarsi. I figli mettono su casa, il marito, costretto a una scelta, va a vivere con una donna più giovane, la mamma piano piano si raggrinzisce e infine muore, e persino la casa editrice accademica per la quale la protagonista cura una prestigiosa collana decide di rendere copertine e contenuti più appetibili e moderni.

17/05/2017 - 21.15

Ho ucciso!

(Crime and Punishment )
(Usa 1935) di Josef von Sternberg - 88’

Capolavoro noir, la migliore versione cinematografica di “Delitto e castigo” di Dostoevskij. Peter Lorre è un perfetto Raskolnikov, Edward Arnold è la sua nemesi, l’ispettore Porfirij.

18/05/2017 - 21.15

Io, Claude Monet

(I, Claude Monet)
(Gb 2017) di Phil Grabsky - 87’

A fare da commento agli oltre 100 dipinti del maestro dell’impressionismo filmati in alta definizione

Prima visione
19/05/2017 - 21.15

Monte


(Ita/Fra 2016) di Amir Naderi - 105’

Agostino lotta contro la montagna. Tutti se ne vanno da quel luogo inospitale, dove la roccia oscura il sole, e nella terra inaridita crescono solo le tombe.

Prima visione
20/05/2017 - 21.15
21/05/2017 - 18.30 / 20.30

La notte che mia madre ammazzò mio padre

(La noche que mi madre mató a mi padre)
(Spagna 2017) di Inés Paris - 94'

Isabel, attrice frustrata, è sposata con Angel, scrittore ansioso separato da Susana, regista cinematografica invaghita di Isabel. Con le rispettive proli compongono una famiglia disfunzionale alle prese con gite scolastiche e produzioni cinematografiche.