Circuito Cinema - Sala Truffaut

Ribelli on the road, presentato alla Casa Museo Enzo Ferrari

18/05/2013
11.00


 

Alberto Morsiani - critico e saggista modenese – presenta insieme alla giornalista e scrittrice Nunzia Manicardi il suo libro “Ribelli on the road – Moto e bikers del cinema”, edito da Gremese di Roma. 
Alberto Morsiani, direttore del Circuito Cinema e della Sala Truffaut di Modena, ha scritto numerosi libri riguardanti il cinema, soprattutto americano. Il suo libro, esplora il mondo delle moto e dei centauri attraverso l’obiettivo della macchina da presa, andando a scavare fra generi, sottogeneri e film mainstream in cui la motocicletta fa la parte del leone. “Ribelli on the road” parla di spazi sconfinati e di affollate metropoli, di libertà e paura, di ribellione e anticonformismo, di gang cattive di bikers e di eroi impassibili, di Guzzi e Harley, di Triumph e Ducati, di cuoio e cromature, di corse sfrenate su pista e di solitarie cavalcate su strada.

Alberto Morsiani - critico e saggista modenese – presenta insieme alla giornalista e scrittrice Nunzia Manicardi il suo libro “Ribelli on the road – Moto e bikers del cinema”, edito da Gremese di Roma.
Alberto Morsiani, direttore del Circuito Cinema e della Sala Truffaut di Modena, ha scritto numerosi libri riguardanti il cinema, soprattutto americano. Il suo libro, esplora il mondo delle moto e dei centauri attraverso l’obiettivo della macchina da presa, andando a scavare fra generi, sottogeneri e film mainstream in cui la motocicletta fa la parte del leone. “Ribelli on the road” parla di spazi sconfinati e di affollate metropoli, di libertà e paura, di ribellione e anticonformismo, di gang cattive di bikers e di eroi impassibili, di Guzzi e Harley, di Triumph e Ducati, di cuoio e cromature, di corse sfrenate su pista e di solitarie cavalcate su strada.

 

A seguire alle ore 12,00 inaugurazione della mostra "LE MOTO NEL CINEMA DI FELLINI" nell'ambito di "Modena Terra di Motori"
La mostra è a cura di Costantino Frontalini, e sarà aperta al pubblico fino a domenica 9 giugno.
Al taglio del nastro sarà presente anche Francesca Fellini, la nipote del regista, che ha recuperato la storia dello zio e si occupa della sua valorizzazione

 

coming soon