Circuito Cinema - Sala Truffaut

Prima visione

Remember

20/02/2016
19.30 v. o. sott. ita
21.15 v. italiana
21/02/2016
18.30 v. o. sott. ita
20.30 v. italiana

(Canada 2015) di Atom Egoyan - 95'

Zev (Christopher Plummer) apre gli occhi “Ruth” chiama. È quello che gli succede a ogni risveglio: cancella la morte della moglie, scorda il passato, non sa dov’è. E perché. Max (Martin Landau), ebreo deportato e sopravvissuto, decrepito e chiuso in una casa di riposo come lui, gli offre un documento-guida, una lettera per non dimenticare: s’era ripromesso di scappare dall’ospizio, di cercare l’SS responsabile dello sterminio delle loro famiglie. E di ucciderlo. A questo punto, Zev parte per una missione impossibile, che lo porterà molto lontano on the road. E ci saranno parecchi colpi di scena. Egoyan approfondisce la sua poetica spingendola all’estremo: l’attenzione per il reperto, l’immagine manipolata, il manoscritto, la storia come riscrittura arbitraria del passato, la fallacia dell’indagine legale o storiografica. Il tutto nelle sembianze di un thriller politico, in cui, genialmente, l’arrancare di una memoria storica (quella dell’Olocausto) coincide con una patologia umana (la demenza senile del protagonista). Personaggi come vettori ideologici: ne scaturisce, al solito nel regista canadese, una visione del mondo cupa, disincantata, rassegnata, una parabola noir che affronta il rapporto tra scene (costumi, bugie, maschere) del quotidiano e orrore indicibile. Come nell’incontro tra Zev e lo sceriffo di Dean Morris, in cui dalla retorica melanconica, americana e virile del cowboy emerge ripugnante la peggior xenofobia. Da Oscar la performance di Plummer.

coming soon