Circuito Cinema - Sala Truffaut

La mafia uccide solo d'estate

18/01/2014
21.15

19/01/2014
18.30
20.30

(Italia 2013) di Pif - 90’

Arturo nasce a Palermo negli anni ’70, concepito durante uno scontro a fuoco di stampo mafioso che disperde gli spermatozoi concorrenti all’ovulo cartoon esco: vi invitiamo a proseguire con la visione, perché le ingenuità del Pif neo-regista si riscattano in un inedito incontro di romanticismo poetico e coscienza civile. L’autore (non) è il personaggio, l’autobiografia è nel dato anagrafico, la natia Sicilia già attraversata con (finta) ottusità scoperchiante ai tempi delle “Iene”, e nell’approccio ironico: nella scelta di un registro al contempo disincantato e incantevole, nel punto di vista del puro di cuore non esente dal cervello. Pif come Arturo: il bambino che crede nelle parole di Giulio Andreotti affisso al muro come i santi e collezionato in formato tascabile come i calciatori, e nell’amore estemporaneo e imperituro per Flora cui fa trovare un dolce sul banco ogni mattina. Politica e sentimento sono un unicum resistente, in un’opera prima che non rinnega l’immediatezza satirica del testimone ma ci lascia con un manifesto necessario da protagonista, consapevole del proprio ruolo nel mondo.

coming soon