Circuito Cinema - Sala Truffaut

Prima visione

Il gesto delle mani

18/09/2015
19.30


(Italia 2015) di Francesco Clerici - 77’
Incontro con l'autore

Diceva Giacomo Manzù che la scultura è “un gesto delle mani, un gesto d’amore”. Francesco Clerici, esordiente nel lungometraggio, tenta di catturare con la macchina da presa non solo il lavoro delle mani, ma anche quell’ineffabile “gesto d’amore” che, proprio come la cera usata per creare le sculture di Velasco Vitali, scorre e si perde, per lasciar posto all’opera finita. Prodotto dalla storica Fonderia Artistica Battaglia di Milano, il film riprende in sequenza tutti i passaggi della realizzazione di una statua in bronzo. film vincitore del Premio Fipresci al Festival di Berlino 2015. 

Diceva Giacomo Manzù che la scultura è “un gesto delle mani, un gesto d’amore”. Francesco Clerici,
esordiente nel lungometraggio, tenta di catturare con la macchina da presa non solo il lavoro delle mani,
ma anche quell’ineffabile “gesto d’amore” che, proprio come la cera usata per creare le sculture di
Velasco Vitali, scorre e si perde, per lasciar posto all’opera finita. Prodotto dalla storica Fonderia Artistica
Battaglia di Milano, il film riprende in sequenza tutti i passaggi della realizzazione di una statua in bronzo.Diceva Giacomo Manzù che la scultura è “un gesto delle mani, un gesto d’amore”. Francesco Clerici, esordiente nel lungometraggio, tenta di catturare con la macchina da presa non solo il lavoro delle mani, ma anche quell’ineffabile “gesto d’amore” che, proprio come la cera usata per creare le sculture di Velasco Vitali, scorre e si perde, per lasciar posto all’opera finita. Prodotto dalla storica Fonderia Artistica Battaglia di Milano, il film riprende in sequenza tutti i passaggi della realizzazione di una statua in bronzo.

Intervengono l’artista Velasco Vitali e il regista Francesco Clerici

Ingresso libero

coming soon