Captive

Captive

Titolo originale: Captive

Thérèse Bourgoine è una volontaria francese di stanza nelle Filippine, sull'isola di Palawan, con una ONG. Un giorno, durante il trasporto di rifornimenti, Thérèse viene rapita dal "Gruppo Abu Sayyaf", estremisti musulmani, insieme ai suoi compagni volontari e ad alcuni turisti. L'esercito filippino si mette sulle tracce del gruppo che trova rifugio prima a Mindanao, poi sull'isola di Basilan. L'estenuante calvario, fisico e mentale, di rapitori e ostaggi durerà per più di un anno... Iperrealistico, allucinato, digressivo, affascinante: uno dei film più anomali di Mendoza, grande regista filippino, che ha messo da parte ogni tentazione documentaristica e badato a costruire un bel drammone a suspense, dominato da una Huppert come al solito straordinaria.