Archivio

White God - Sinfonia per Hagen
Prima visione

White God - Sinfonia per Hagen

(Ungheria 2015) di Kornél Mundruczó - 119'
martedì 16/ 02/ 2016 21
mercoledì 17/ 02/ 2016 21

White God dell’ungherese Kornél Mundruczó si apre con una scena a forte impatto visivo ed emotivo. Una mandria di cani inferociti corre per le strade deserte di Budapest mentre una bambina pedala veloce per sfuggirgli. Quando i cani la raggiungono, lo stacco della camera ci porta a una scena tranquillizzante di lei che gioca con il suo cane in un parco. La differenza radicale dei toni e la disinvoltura della transizione repentina lasciano attonito lo spettatore...

Ti guardo
Prima visione

Ti guardo

(Venezuela 2016) di Lorenzo Vigas - 93'
giovedì 11/ 02/ 2016 21
venerdì 12/ 02/ 2016 21
sabato 13/ 02/ 2016 19 - 21
domenica 14/ 02/ 2016 18.30 - 20.30

LEONE D'ORO MIGLIOR FILM VENEZIA 2015 - VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI

È difficile applicare un’etichetta di genere a Ti guardo, l’opera prima del venezuelano Lorenzo Vigas che ha vinto il Leone d’oro a Venezia. Derubricarlo come “gay movie” (se mai la definizione, pur diffusa, abbia un senso) sarebbe riduttivo, anzi fuorviante. E se il motivo drammatico che lo innerva è l’incontro di due solitudini, i temi che interpella sono molto più numerosi e anche più complessi. L’azione si svolge a Caracas, dove vive Armando...

The Tribe
Prima visione

The Tribe

(Ucraina 2015) di Myroslav Slaboshpytskiy - 130'
martedì 09/ 02/ 2016 21
mercoledì 10/ 02/ 2016 21

Se Hazanavicius con The Artist ha fatto un calco furbo e irresistibile dell’era pre-talkies hollywoodiana, l’ucraino Myroslav Slaboshpytskiy, nato a Kiev, classe 1974, esordiente alla regia di lungometraggio, fa un muto per necessità e con virtù: i protagonisti, meglio, tutti i personaggi sono sordi, dunque il film ha solo rumori d’ambiente, mentre tutti i dialoghi sono nella lingua dei segni. Diremmo, se non fosse politicamente scorretto, roba da matti, e non finisce qui...

Le streghe son tornate
Prima visione

Le streghe son tornate

(Spagna 2015) di Alex de la Iglesia - 112'
martedì 02/ 02/ 2016 21
mercoledì 03/ 02/ 2016 21

José e Antonio organizzano una rapina in un compro oro al centro di Madrid, ma qualcosa non va secondo i loro piani. Costretti a scappare, i due - insieme al figlio di José, che si è portato dietro il bambino per non rinunciare ai giorni a lui dedicati dopo la separazione dalla moglie Silvia - fuggono a bordo di un taxi. La loro destinazione è la Francia, quindi si addentrano nelle montagne verso il confine, seguiti dalla zelante coppia di poliziotti composta da Calvo e Pacheco e dalla stessa Silvia...

Squola di Babele
Prima visione

Squola di Babele

(Francia 2015) di Julie Bertucelli - 89'
martedì 26/ 01/ 2016 21
mercoledì 27/ 01/ 2016 21

Versione originale francese sottotitolata in italiano

C'è Xin, ragazzina cinese cresciuta dalla nonna in patria che dopo dieci anni ha riabbracciato la mamma venuta a Parigi per lavorare in un ristorante, cinese ovviamente. C'è Rama, adolescente mauritana che dopo aver vissuto per tredici anni con il padre in Senegal dove veniva maltrattata e non andava a scuola, oggi vive con la nuova famiglia della madre ed è a Parigi per "studiare da medico e diventare una donna libera"...

Le regole del caos
Prima visione

Le regole del caos

(Gran Bretagna 2015) di Alan Rickman - 112'
martedì 19/ 01/ 2016 21
mercoledì 20/ 01/ 2016 21

La storia è ambientata nel 1682 in Francia, durante il massimo splendore del regno di Luigi XIV; in questo periodo sono anche narrate le vicende della giovane e laboriosa Sabine de Barra (Winslet), paesaggista nelle campagne e nei giardini francesi. Un giorno qualsiasi la sua vita potrebbe cambiare radicalmente, riceve infatti a casa una missiva nella quale viene elencata una lista di concorrenti per l’assegnazione di un incarico alla corte del re, e in quella lista c’è proprio il suo nome...

Il labirinto del silenzio
Prima visione

Il labirinto del silenzio

(Germania 2015) di Giulio Ricciarelli - 124'
giovedì 14/ 01/ 2016 21
venerdì 15/ 01/ 2016 21
sabato 16/ 01/ 2016 19 - 21.30
domenica 17/ 01/ 2016 18 - 20.30

Si può dimenticare l’Olocausto? Non solo i negazionisti, ma una intera nazione, quella responsabile? La Germania lo fece per quasi un ventennio, come se il processo di Norimberga, del 1945-46, con la condanna a morte dei grandi responsabili del nazismo (ma quelli condannati alla detenzione furono graziati negli anni 50), avesse chiuso per sempre quel capitolo mostruoso, cancellandolo come se non fosse mai avvenuto...

Calvario
Prima visione

Calvario

(Irlanda 2015) di John M. McDonagh - 104'
martedì 12/ 01/ 2016 21
mercoledì 13/ 01/ 2016 21

Film sulle efferatezze commesse dalla chiesa cattolica in Irlanda ancora in tempi recenti sono diventati così numerosi da essere ormai quasi un “genere”. In Jimmy’s Hall di Ken Loach abbiamo visto come l’oscurantismo autoritario delle gerarchie ecclesiastiche volesse imbrigliare le istanze indipendentiste più radicali, negli anni Dieci-Venti del Novecento, per difendere gli interessi della grande proprietà terriera e con essi i propri privilegi di ceto...

Perfect Day
Prima visione

Perfect Day

(Spagna 2015) di Fernando Leòn De Aranoa - 105'
martedì 05/ 01/ 2016 21
mercoledì 06/ 01/ 2016 18.30 - 20.30
giovedì 07/ 01/ 2016 21
venerdì 08/ 01/ 2016 21
sabato 09/ 01/ 2016 19 - 21
domenica 10/ 01/ 2016 18.30 - 20.30

In un momento chiave del vecchio film sul generale Patton, George C. Scott passeggia per il campo di battaglia a combattimento finito: terra sventrata, carri armati bruciati, cadaveri. Volgendo lo sguardo a quello scempio, esclama: “Come amo tutto questo. Che Dio mi aiuti, lo amo più della mia vita”. La guerra come pulsione primaria e ambivalente della nostra specie, come pulsione cioè dotata di una carica libidica non inferiore a quella di altre pulsioni che la contrastano e insieme la rafforzano, quali l’amore e la solidarietà...

Diamante nero
Prima visione

Diamante nero

(Francia 2015) di Céline Sciamma - 112'
martedì 22/ 12/ 2015 21
mercoledì 23/ 12/ 2015 21

VERSIONE ORIGINALE FRANCESE SOTTOTITOLATA IN ITALIANO

Un film da non perdere, trascinante come la sua musica (e non solo Rihanna e 'beautiful like a diamond in the sky'), commuovente, scanzonato, che ci fa conoscere delle ragazzine, adolescenti, nere delle periferie da vicino e fuori, o meglio contro gli stereotipi in cui vengono solitamente imprigionate. Ma Bande de filles nuovo film di Céline Sciamma non è un film “sulla” vita difficile nelle periferie francesi - casomai sulla vita difficile nell'adolescenza tout court...

Fela Kuti - Il potere della musica
Prima visione

Fela Kuti - Il potere della musica

(USA 2015) di Alex Gibney - 120'
martedì 15/ 12/ 2015 21
mercoledì 16/ 12/ 2015 21

VERSIONE ORIGINALE INGLESE SOTTOTITOLATA IN ITALIANO

"Voglio presentarmi come africano. Voglio presentarmi come una cosa completamente nuova. Perché il 99,9 per cento delle informazioni che avete sull'Africa sono sbagliate". Così si presentava Fela Kuti all'apertura dei suoi concerti. E così ci piace ricordarlo anche oggi. Grazie al docu-film Finding Fela. Il potere della musica, realizzato dal premio Oscar Alex Gibney, meravigliosa quanto preziosa produzione che narra la vera storia di un genio musicale, di un combattente difensore dei diritti umani e di un uomo davvero unico...

Dio esiste e vive a Bruxelles
Prima visione

Dio esiste e vive a Bruxelles

(Belgio 2015) di Jaco van Dormael - 115'
giovedì 10/ 12/ 2015 21
venerdì 11/ 12/ 2015 21
sabato 12/ 12/ 2015 18.30 - 21
domenica 13/ 12/ 2015 18.30 - 21

Sono sempre meno, e sono sempre più difficili da scovare, gli autori capaci di osare spingendo la loro fantasia verso nuovi lidi, senza preoccuparsi troppo della coesione narrativa né delle regole del mercato. Uno di questi è senz’altro il belga Jaco Van Dormael, regista in oltre trent’anni di carriera di soli cinque lungometraggi che – con l’eccezione di L’ottavo giorno – mescolano tematiche filosofiche al melodramma classico, aggiungendo come ingrediente chiave un corposo caleidoscopio visivo...

Dior and I
Prima visione

Dior and I

(Francia 2015) di Frédéric Tcheng - 90'
martedì 01/ 12/ 2015 21
mercoledì 02/ 12/ 2015 21

VERSIONE ORIGINALE MULTILINGUE SOTTOTITOLATA IN ITALIANO

Ci sono uomini che amano le donne. Fra i tanti, ci sono i grandi stilisti, ad esempio, i grandi nomi che hanno fatto la storia dell'alta moda: Balenciaga, Emilio Schuberth, Cardin, Ferrè, Valentino, Armani, Versace, Saint Laurent... E Christian Dior, naturalmente. Figlio di un industriale, un futuro in scienze politiche quasi scritto dalla famiglia, riesce negli anni del dopoguerra ad aprire un suo atelier, la storica Maison al numero 30 dell'Avenue Montaigne a Parigi...

Leviathan
Prima visione

Leviathan

(Russia 2015) di Andrey Zvyagintsev - 140'
martedì 24/ 11/ 2015 21
mercoledì 25/ 11/ 2015 21

PREMIO PER LA MIGLIOR SCENEGGIATURA AL FESTIVAL DI CANNES 2014

GOLDEN GLOBE 2015 COME MIGLIOR FILM STRANIERO

CANDIDATO ALL'OSCAR 2015 COME MIGLIOR FILM STRANIERO

Kolia vive con la giovane moglie Lilya e il figlio Roma, avuto da un precedente matrimonio, in una piccola città nel nord della Russia, sul Mare di Barents, dove gestisce un'autofficina. Vadim Cheleviat, il sindaco della città, propone a Kolia di vendergli il terreno, la casa e l'officina, ma l'uomo non sopporta l'idea di perdere tutto ciò che possiede; non solo la terra, ma anche la bellezza che lo circonda fin dalla nascita. Al rifiuto di Kolia, Vadim Cheleviat diventa più aggressivo...

Rams - Storia di due fratelli e otto pecore
Prima visione

Rams - Storia di due fratelli e otto pecore

(Islanda 2015) di Grímur Hákonarson - 93'
giovedì 19/ 11/ 2015 21
venerdì 20/ 11/ 2015 21
sabato 21/ 11/ 2015 18.30 - 20.30
domenica 22/ 11/ 2015 18.30 - 20.30

Nelle sequenze che aprono il film, la gara annuale del montone più bello viene vinta per un soffio, grazie alla muscolatura posteriore leggermente più robusta del primo arrivato sul secondo: le due bestie derivano peraltro dallo stesso ceppo. Anche i proprietari sono consanguinei: due fratelli, Gummi e Kiddi. Vivono in due fattorie distanti pochi passi, ma non si parlano da 40 anni...

Il figlio di Hamas
Prima visione

Il figlio di Hamas

(GB/Israele 2015) di Nadav Schirman - 95'
martedì 17/ 11/ 2015 21
mercoledì 18/ 11/ 2015 21

VERSIONE ORIGINALE INGLESE SOTTOTITOLATA IN ITALIANO

La storia vera di Mosab Hassan Yousef, figlio di un leader di Hamas e diventato uno dei più preziosi informatori dell'intelligence israeliana, e dell'agente dello Shin Bet che ha rischiato la sua carriera per proteggerlo. Cresciuto in Palestina, da adolescente Mosab Hassan Yousef sviluppa un'avversione nei confronti di Israele che, da ultimo, lo porta in prigione. Qui, colpito dalla brutalità di Hamas e spinto dalla repulsione per i metodi del gruppo - in particolare gli attentati suicidi - Mosab matura una "conversione" inaspettata...

Eisenstein in Messico
Prima visione

Eisenstein in Messico

(Messico 2015) di Peter Greenaway - 105'
martedì 10/ 11/ 2015 21
mercoledì 11/ 11/ 2015 21

VERSIONE ORIGINALE INGLESE SOTTOTITOLATA IN ITALIANO

Protagonista negli anni 80 della scena cinematografica più sofisticata con la sua eclettica vocazione al connubio tra schermo e altre arti, figurative e musicali (Philip Glass, Michael Nyman, Wim Mertens), il regista gallese Peter Greenaway ritrova con Eisenstein in Messico ("Eisenstein in Guanajuato", dal nome della cittadina dove soggiornò) tutta la sua provocatoria, come sempre discutibile ma brillante ispirazione. Malgrado le intenzioni iniziali di tipo biografico e documentaristico il risultato ci offre un film-film. Un'interpretazione della figura di Ejzenstejn fondata su alcuni dati documentati...

Mustang
Prima visione

Mustang

(Turchia 2015) di Deniz Gamze Ergüven - 98'
giovedì 05/ 11/ 2015 21
venerdì 06/ 11/ 2015 21
sabato 07/ 11/ 2015 20.30 - 22.30
domenica 08/ 11/ 2015 18.30 - 20.30

In un villaggio costiero turco la giovane Lale e le sue sorelle maggiori Nur, Ece, Selma e Sonay festeggiano la fine dell'anno scolastico anche se la ragazza è dispiaciuta perché l'insegnante che lei maggiormente apprezza l'anno successivo eserciterà la sua professione ad Istanbul. Le sorelle si recano in spiaggia con un gruppo di studenti maschi e lì giocano, completamente vestite, a combattere in acqua a cavalcioni sulle spalle dei maschi. La notizia dello 'scandalo' viene immediatamente comunicata alla loro nonna che le punisce ma la punizione più dura arriverà dallo zio...

Faber in Sardegna & L
Prima visione

Faber in Sardegna & L'ultimo concerto

(Italia 2015) di Gianfranco Cabiddu - 119'
martedì 03/ 11/ 2015 21
mercoledì 04/ 11/ 2015 21

 

Un amore profondo per un viaggio cinematografico/umano e musicale importante alla scoperta del 'sardo' Fabrizio De André. A compierlo è il cagliaritano Gianfranco Cabiddu che ripercorre in questo documentario il 'senso' del legame tra Faber e l'Agnata, vicino alla gallurese Tempio Pausania dove il grande cantautore si era stabilito agli inizi degli anni '70 con la moglie Dori Ghezzi. Da sardo, Cabiddu conosce i tempi e modi di approccio dei suoi corregionali che con Fabrizio avevano stabilito un patto d'amore e di amicizia di rara intensità. Un film dalla doppia anima, che unisce armoniosamente il racconto del complesso rapporto tra Fabrizio De André e un luogo speciale come l'Agnata e la Sardegna, con l'ultimo indimenticabile concerto del cantautore genovese, ripreso dal vivo al Teatro Brancaccio di Roma. La prima delle due anime, Faber in Sardegna, alterna passato e presente. Il passato evocato dalle rare immagini d'archivio che lo ritraggono all'Agnata, fotografie e spezzoni di filmati familiari, testimonianze che raccontano un De André privato e intimo, mettendo in luce la vita di un uomo che, smessi i panni dell'artista conosciuto da tutti, indossa quelli dell'allevatore e del contadino. Tra le interviste, varie personalità della cultura - tra cui Renzo Piano - e della musica e molti amici sardi del cantautore. Il presente che va oltre il tempo concentrandosi sulla sua musica, suonata oggi dai tanti musicisti che ogni anno all'Agnata danno vita a concerti unplugged. Nel film, molti sono i musicisti ripresi dal vivo, durante i vari concerti all'Agnata organizzati dal Festival Time in Jazz in collaborazione con la Fondazione De Andrè (dal 2005 al 2011), e che rendono omaggio al cantautore. Il film sfocia, attraverso la vita di Faber, ne L'Ultimo concerto di Fabrizio De André, ultima performance dal vivo interamente ripresa dalle telecamere al Teatro Brancaccio di Roma, nel febbraio 1998, meno di un anno prima della sua scomparsa. Il concerto rievoca quell'atmosfera senza tempo e così speciale a cui solo Faber sapeva dar vita. Brani celebri vengono introdotti da un De André emozionato di fronte al pubblico entusiasta e, allo stesso tempo, estasiato nell'ascoltare i suoi pensieri tradotti in parole e musica. Sul palco, accompagnano il cantautore alcuni straordinari musicisti, fra i quali i suoi figli. Un concerto indimenticabile, rimasto nel cuore di appassionati e fan. Un ricordo meraviglioso per chi era presente e vuole rivivere quelle emozioni, così come una straordinaria eredità per tutte le nuove generazioni, desiderose di conoscere meglio, come l'ha definito Fernanda Pivano, "il più grande poeta che l'Italia ha avuto negli ultimi 50 anni".

Un amore profondo per un viaggio cinematografico/umano e musicale importante alla scoperta del 'sardo' Fabrizio De André. A compierlo è il cagliaritano Gianfranco Cabiddu che ripercorre in questo documentario il 'senso' del legame tra Faber e l'Agnata, vicino alla gallurese Tempio Pausania dove il grande cantautore si era stabilito agli inizi degli anni '70 con la moglie Dori Ghezzi. Da sardo, Cabiddu conosce i tempi e modi di approccio dei suoi corregionali che con Fabrizio avevano stabilito un patto d'amore e di amicizia di rara intensità. Un film dalla doppia anima, che unisce armoniosamente il racconto del complesso rapporto tra Fabrizio De André e un luogo speciale come l'Agnata e la Sardegna, con l'ultimo indimenticabile concerto del cantautore genovese, ripreso dal vivo al Teatro Brancaccio di Roma...

Non essere cattivo
Prima visione

Non essere cattivo

(Italia 2015) di Claudio Caligari - 100'
martedì 27/ 10/ 2015 21
mercoledì 28/ 10/ 2015 21

IN SOSTITUZIONE DEL FILM "L'ALTRA HEIMAT" RESO INDISPONIBILE DAL DISTRIBUTORE ALL'ULTIMO MOMENTO

La Mostra del Cinema di Venezia ha reso un doveroso omaggio a un interessante e poco conosciuto autore da poco prematuramente scomparso, Claudio Caligari, presentando fuori concorso la sua opera postuma Non essere cattivo. Nel 1983, Caligari realizzò un film-culto generazionale, Amore tossico, cruda storia di dipendenza da eroina interpretata da attori non professionisti. Vinse a Venezia il Premio speciale nella Sezione De Sica. Solo nel 1998 il secondo film, L’odore della notte, storia estrema di malavita romana con protagonista Valerio Mastandrea. Mastandrea è ora tra i produttori esecutivi del terzo e purtroppo ultimo film di Caligari...