Circuito Cinema - Filmstudio 7B

The Square 3

The Square

(Id.)
(id, Svezia/Germania/Francia/Danimarca ) di Ruben Östlund 145'

PALMA D'ORO MIGLIOR FILM - CANNES 2017

Christian è un padre divorziato che ama passare il tempo con le sue due figlie. Apprezzato conservatore di un museo d'arte contemporanea, Christian, che è anche una di quelle persone che guidano l'auto elettrica e sostengono le cause umanitarie, sta preparando la prossima mostra, dal titolo "The Square": un'installazione volta a promuovere l'altruismo attraverso uno spazio simbolico in cui possono accadere solo cose positive. A volte, però, è difficile vivere all'altezza dei propri ideali e quando a Christian viene rubato il telefono cellulare, la sua reazione non è del tutto onorevole. Nel frattempo, l'ufficio stampa del museo lancia un'efficace campagna pubblicitaria per l'evento che riscuote un successo tanto inaspettato da far precipitare Christian in una crisi profonda... Parabola esistenzialista tipicamente nordica, The Square riesce a toccare i tasti giusti, dando esposizione a quelle zone su cui si sta giocando l'equilibrio della nostra epoca. Östlund pare essere più interessato a battere dove il dente duole, a sottoporci situazioni grottesche, al limite del surreale, in cui certe sfumature vengono sì esasperate ma non senza ragione. E in fondo ci fa ridere con cose semplici, come l'intervista ad un artista continuamente interrotta da una persona affetta da sindrome di Tourette. L'intuizione stessa di partire dall'arte contemporanea peraltro è indicativa circa le intenzioni: qual è il confine tra quanto c'è di buono e la fuffa? Ed è la prima domanda. Secondo: su quanta di questa fuffa si sta reggendo la nostra Civiltà, quella che, almeno a parole, diciamo di voler difendere ad ogni costo? Una delle installazioni è rappresentata da una serie di dune appuntite composte da un materiale simile al calcestruzzo. Ostlund inserisce le sortite di alcuni visitatori a mo' d'inserti: chi dà un'occhiata e scappa, chi prova a fare una foto ma non può e scappa, chi cerca di capire ma non ce la fa... e scappa. Finché il ragazzo delle pulizie non ne risucchia una piccola parte con l'aspirapolvere ed allora è un problema, l'opera è compromessa. Come si vede, l'ultimo lavoro di Ostlund è molto ambizioso in questo suo intraprendere una missione pressoché impossibile, ossia dare contezza delle contrarietà di un'intera generazione, succube dell'inflazionato politicamente corretto, i cui contorni sono sempre meno definiti, smarrita perché i punti di riferimento li ha in larga parte rigettati. Un discorso che alcuni tenderanno a tacciare come sospettosamente reazionario, il che è a sua volta indicativo del livello a cui siamo, incastrati nelle stesse trappole che abbiamo costruito e che contribuiamo a non disinnescare.

istian è un padre divorziato che ama passare il tempo con le sue due figlie. Apprezzato conservatore di un museo d'arte contemporanea, Christian, che è anche una di quelle persone che guidano l'auto elettrica e sostengono le cause umanitarie, sta preparando la prossima mostra, dal titolo "The Square": un'installazione volta a promuovere l'altruismo attraverso uno spazio simbolico in cui possono accadere solo cose positive. A volte, però, è difficile vivere all'altezza dei propri ideali e quando a Christian viene rubato il telefono cellulare, la sua reazione non è del tutto onorevole. Nel frattempo, l'ufficio stampa del museo lancia un'efficace campagna pubblicitaria per l'evento che riscuote un successo tanto inaspettato da far precipitare Christian in una crisi profonda...
Parabola esistenzialista tipicamente nordica, The Square riesce a toccare i tasti giusti, dando esposizione a quelle zone su cui si sta giocando l'equilibrio della nostra epoca. Östlund pare essere più interessato a battere dove il dente duole, a sottoporci situazioni grottesche, al limite del surreale, in cui certe sfumature vengono sì esasperate ma non senza ragione. E in fondo ci fa ridere con cose semplici, come l'intervista ad un artista continuamente interrotta da una persona affetta da sindrome di Tourette. L'intuizione stessa di partire dall'arte contemporanea peraltro è indicativa circa le intenzioni: qual è il confine tra quanto c'è di buono e la fuffa? Ed è la prima domanda. Secondo: su quanta di questa fuffa si sta reggendo la nostra Civiltà, quella che, almeno a parole, diciamo di voler difendere ad ogni costo? Una delle installazioni è rappresentata da una serie di dune appuntite composte da un materiale simile al calcestruzzo. Ostlund inserisce le sortite di alcuni visitatori a mo' d'inserti: chi dà un'occhiata e scappa, chi prova a fare una foto ma non può e scappa, chi cerca di capire ma non ce la fa... e scappa. Finché il ragazzo delle pulizie non ne risucchia una piccola parte con l'aspirapolvere ed allora è un problema, l'opera è compromessa. Come si vede, l'ultimo lavoro di Ostlund è molto ambizioso in questo suo intraprendere una missione pressoché impossibile, ossia dare contezza delle contrarietà di un'intera generazione, succube dell'inflazionato politicamente corretto, i cui contorni sono sempre meno definiti, smarrita perché i punti di riferimento li ha in larga parte rigettati. Un discorso che alcuni tenderanno a tacciare come sospettosamente reazionario, il che è a sua volta indicativo del livello a cui siamo, incastrati nelle stesse trappole che abbiamo costruito e che contribuiamo a non disinnescaChristian è un padre divorziato che ama passare il tempo con le sue due figlie. Apprezzato conservatore di un museo d'arte contemporanea, Christian, che è anche una di quelle persone che guidano l'auto elettrica e sostengono le cause umanitarie, sta preparando la prossima mostra, dal titolo "The Square": un'installazione volta a promuovere l'altruismo attraverso uno spazio simbolico in cui possono accadere solo cose positive. A volte, però, è difficile vivere all'altezza dei propri ideali e quando a Christian viene rubato il telefono cellulare, la sua reazione non è del tutto onorevole. Nel frattempo, l'ufficio stampa del museo lancia un'efficace campagna pubblicitaria per l'evento che riscuote un successo tanto inaspettato da far precipitare Christian in una crisi profonda.

coming soon

  • Linsulto
  • raffaello il principe delle arti orizzontale 1864x1137