Circuito Cinema - Filmstudio 7B

cena tra amici

Cena tra amici

(La prénom)
(id, Francia / Belgio ) di Alexandre de la Patellière, Matthieu Delaporte 109'

 

Il 40enne Vincent sta per affrontare il grande passo della paternità. Invitato a cena dalla sorella Élisabeth e suo marito Pierre, Vincent rincontra 
Claude, un amico d’infanzia. In attesa di Anna, la giovane moglie di 
Vincent perennemente in ritardo, Élisabeth, Pierre e Claude lo mettono 
bonariamente di fronte a una serie di questioni sul suo futuro di padre. 
Tuttavia, quando gli viene posta la fatidica domanda sul nome del 
nascituro, la sua risposta scatenerà un’accesa discussione dai risvolti 
imprevisti...Inserendosi nella tradizione del teatro boulevardier di qualità, 
Cena tra amici costruisce tutto attorno a un nucleo centrale e Delaporte 
e De la Patelliére hanno il controllo assoluto dei tempi comici. La loro è 
un’opera prima per quanto riguarda il cinema ma il testo è stato scritto 
a quattro mani e il cast è quello della messa in scena di Bernard Murat

I francesi e le cene sembrano rappresentare un connubio funzionante, per lo meno al cinema. E se in La cena dei cretini (successo di pubblico e di critica datato 1998) motivo dell'ipotetico banchetto era la volontà di sbeffeggiare il cretino di turno per divertire e riabilitare il grigiore di una certa, annoiata borghesia, in Cena tra amici i commensali chiamati alla tavolata sono tra loro gente nota, parenti e amici intimi con contrastanti visioni politiche e sociali e una manciata di confessioni pronte a saltar fuori secondo la classica reazione a catena. Tratta dall'opera teatrale di Bernard Murat dal titolo Le Prénom (ovvero quel ‘nome di battesimo' che diventerà poi oggetto dell'accesa discussione e ordigno scatenante delle ostilità della serata), la commedia firmata da Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte è un'opera sofisticatamente ingegnata per smascherare e (anche) mettere alla berlina una società trincerata dietro pregiudizi e stereotipi sociali, fondamentalmente incapace di concedere al prossimo (sia egli parente o amico) la possibilità di uscire dallo schema e rivendicare liberamente le proprie similitudini, o diversità. E allora ecco come la scelta apparentemente tanto innocua e banale sul nome da dare all'atteso nascituro non possa passare indenne a critiche e considerazioni sociopolitiche di varia natura, scatenando una vera e propria battaglia dialettica che nell'arco di una cena farà saltare tutto il castello di ipocrisie fino ad allora costruito. Il facoltoso Vincent, che ha fatto la sua fortuna nel campo immobiliare, ha quarant'anni ed è in procinto di avere il suo primo figlio dalla moglie Anna (segni particolari: ritardataria cronica). Invitato insieme a sua moglie e a Claude (un trombettista amico d'infanzia) a cena a casa di sua sorella Elisabeth e del cognato Pierre (affermato docente universitario con idee politiche fermamente sinistrorse), Vincent comunicherà a inizio serata il nome (controverso) che ha deciso di dare al suo primogenito. Brillante nella capacità di gestire il crescendo dialettico e anche d'azione che anima questa commedia da camera con una forte impostazione teatrale (stile Carnage ma con toni e fini molto più bonari). La caratterizzazione di personaggi che pur attraverso lo stereotipo incarnano i diversi volti di una stessa società per certi versi bigotta e retrograda (la donna che si sacrifica per l'uomo, la difficoltà di accettare una relazione fuori dai canoni o un nome di battesimo troppo altisonante) è piuttosto riuscita e ben diluita nell'arco dei 110 minuti di film. Lo snobismo pretestuoso di Pierre, il ghigno provocatorio di Vincent, la latente insofferenza di Elisabeth, il falso buonismo di Anna e infine la doppia vita di Claude saranno così decostruiti nel parallelo di un nome di battesimo che incarna esso stesso molteplici verità. E infine saranno le apparenze, la burla superficiale e il sottile senso di insoddisfazione che abbraccia tutti i commensali a dominare l'acredine di questa Cena tra amici servita insieme a uno stock di coltelli (ovvero parole) ben affilati.

coming soon

  • A QUIET PASSION 2
  • Roma 3
  • THE ESCAPE 3